sabato 2 gennaio 2010

Rinviato il supporto di Boot Camp a Window 7

A meno che un aggiornamento non venga rilasciato oggi, Apple non terrà fede alla propria promessa di supportare ufficialmente Windows 7 in Boot Camp (di Snow Leopard).
Per qualche tempo l’azienda di Cupertino ha mostrato una pagina web sul proprio sito, nella quale si prometteva il pieno supporto “prima della fine di quest’anno”. Windows 7 è entrato ufficialmente in commercio il 22 ottobre 2009, e prima ancora aveva cominciato a circolare in forma di beta pubblica e release candidate.
Un responsabile del supporto Apple per i problemi relativi a Boot Camp ha dichiarato che la sua divisione non ha ricevuto istruzioni dal management aziendale, e che per quanto ne sappia, l’aggiornamento del software è ancora in fase di test. Attualmente è possibile installare Windows 7 su computer con Snow Leopard, ma il processo non è ufficialmente previsto da Apple e richiede complicati workaround. Boot Camp è, per il momento, compatibile solo con Windows XP e Windows Vista.

Fonte: Melablog

Fonte originale: AppleInsider

E così, non hanno mantenuto la promessa.

Facevano prima a dire che non volevano per il momento supportare un diretto concorrente di Snow Leopard, piuttosto che prometterne il supporto entro il 2009.

Fortunatamente, va detto che comunque la necessità non è impellente. Windows 7 funziona bene sui Mac anche con l'attuale Boot Camp, e peraltro non mi risulta che servano complicatissimi workaround. Male che vada, c'è Parallels o Fusion.

Per quanto concerne la mancata promessa... Come mai non ce l'han fatta? Problemi organizzativi dietro il mancato supporto ufficiale, almeno per ora? Problemi tecnici dovuti a 7? Problemi tecnici dovuti a Boot Camp, come farebbe un po' intuire la notizia? O problemi dovuti all'effettiva bontà di una versione di Windows, per una volta?

Con l'ultima domanda non voglio dire che 7 sia superiore a Snow Leopard, sono entrambi ottimi sistemi moderni e avanzati, ma la percentuale di apprezzamento di 7 è alta e non sono pochi gli utenti Mac che lo affiancano al leopardo delle nevi. Forse ad Apple non piace questa "scomoda" convivenza.

Tranquilli, comunque. Il nuovo Boot Camp arriverà. E' solo questione di sapere quando.

34 commenti:

  1. Fattene una ragione, loro supportano solo roba che funziona :P

    RispondiElimina
  2. Il supporto lo devono fare per forza, gli serve per incoraggiare gli user a passare a MAC, cosi il Beotum pensa ..........mal che vada uso Bootcamp e poi resta impigliato mani e piedi.

    Probabilmente il supporto non è ancora pronto (credo io) perché stanno pensando a Fixare grosso modo Snow leopard con tutti i suoi Bug, per non parlare dei problemi sui nuovi Mac.
    La figura di Cacca colossale nasce proprio dal fatto che nei nuovi Imac dove lo schermo balla e traballa con Snow Leopard, Windows 7 risolve il problema nonostante il mancato supporto .

    RispondiElimina
  3. Io sono più propenso a credere a un problema tecnico riguardante BootCamp anche se a pensare male, a volte, ci si indovina...

    RispondiElimina
  4. è innegabile che sarà piu chiusa e non potrai provare driver beta installarti quelli che vuoi etc etc..ma questo offre di sicuro una migliore sicurezza e garanzia di qualita...sinceramente spero sia un qualche problema con i driver win...ma non è cosi improbabile che abbiano ritardato apposta..

    RispondiElimina
  5. Il problema concreto probabilmente riguarderà il supporto ai 64bit

    Hanno paura che qualcuno cominci a reclamarli sul serio e si trovano davanti ad un piccolo problema:

    - se supportano seven 64 mentre loro hanno snow leopold castrato per la maggior parte a 32 (più posizioni yoga) fanno una figura di cacca

    - se supportano solo seven a 32 fanno una figura di cacca perchè la gente si chiederà che senso ha spendere più soldi per un sistema che sulla carta è tanto più potente di un plebeo pc quanto nella pratica risulterà limitato e sconfitto dallo stesso

    In pratica sanno di non poter togliere il piede dalla tazza senza portarsi dietro qualche ricordino quindi credo stiano incoraggiando il reparto marketing ad inventarsi qualche storiella dove tenteranno di sbugiardare i vantaggi dei 64 bit per poter tirare il fiato.

    RispondiElimina
  6. @0verture:
    un Po di nozioni tecniche.. Snow Leopard ha un microkernel a differenza di Windows..Windows se si avvia a 32 bit può solo avviare codice a 32 bit.. Os x avviandosi a 32 bit può avviare invece processi sia a 32 che a 64 bit (naturalmente solo quelli a 64 bit sfruttano alieno la memoria Sopra i 64 bit).. Un esempio è cocoa.. Che è completamente scritto a 64 bit. Avviare il kernel in os x a 64 bit serve veramente a poco proprio per questo..vuoi fare il Figo avviando anche in os x ilkernel a 64 bit? No problem schiaccia 4 e 6 all'avvio del computer oppure installa u programmino che lo imposta come predefinito.. Naturaente perderai tutte le app scritte con l'obsoletissimo carbon.. Quindi tutto quello che hai scritto è in parte o del tutto falso. Se hai qualche critica o delucidazione in più sarò lieto di risponderti

    RispondiElimina
  7. Chi lo bastona a questo?

    Phate , la smetti di dire cavolate :D
    Ma mi spieghi a che serve sta cagate di premere 64 all avvio?
    Io su Windows 64 installo software a 32 senza il minimo problema. Quindi cosa cavolo mi frega di fare avii diversi?

    RispondiElimina
  8. > un Po di nozioni tecniche.. Snow Leopard ha un microkernel a differenza di Windows..

    Ehm, è un ibrido. Ha parti microkernel e monolitiche.

    http://en.wikipedia.org/wiki/XNU

    Anche il kernel NT rientra sotto la stessa famiglia degli ibridi. Poi, ovviamente, a parte la comunanza di famiglia, sono estremamente e giustamente diversi da loro.

    > Os x avviandosi a 32 bit può avviare invece processi sia a 32 che a 64 bit (naturalmente solo quelli a 64 bit sfruttano alieno la memoria Sopra i 64 bit)..

    Ecco, se c'è qualcuno di anima pia che mi spiega esattamente come funziona questa storia, che sinceramente non l'ho mai capita, sa quasi di miracolo a sentirla così.

    RispondiElimina
  9. Certo certo osx fa i miracoli...

    L'unica via è che un sistema a 64 bit può avviare codice a 32 (ma anche 16, perfino 8) se possiede librerie e tool di supporto dedicati. Non esiste e non esisterà mai un sistema in grado di fare il contrario perchè è una cosa perfettamente inutile oltre che prestazionalmente dannosa.

    Qui non contano le prese di posizione o un qualsivoglia orgoglio da salvare, qui contano i fatti e osx a 32 bit fa andare solo software a 32 bit (eventualmente ne aggiunge qualcuno con il PAE ma i 64 li vede col lanternino come il commodore con la ram)

    RispondiElimina
  10. "Ecco, se c'è qualcuno di anima pia che mi spiega esattamente come funziona questa storia, che sinceramente non l'ho mai capita, sa quasi di miracolo a sentirla così."

    Floo la cosa è semplicemente matematica, li hai fatti i domini e le funzioni composte ?
    E' come una serie di scatole cinesi.
    Se la scatola B è contenuta nella scatola A la dimensione di B sarà al massimo quella di A.
    Un kernel non nasce a tot bit perchè al programmatore tirava il culo di farlo così, la limitazione del kernel nasce da quella del contesto hardware sul quale deve girare.
    Sotto al kernel ci stanno le librerie, le api e chissà cos'altro limitate a loro volta da quello che può fare il loro superiore.
    A fondo scala arrivano i programmi che ereditano tutti questi tagli.
    I programmi generalmente vengono avviati da un "server" che sta "sotto" al kernel quindi è limitato da questo.
    Non esiste che questa cosa possa dedidere di fare cose al di fuori di quanto gli concede il kernel, non siamo più ai tempi del dos dove si facevano le chiamate direttamente in ram bypassando qualsiasi schifezza del sistema operativo. Già ai tempi di NT 4 se ci provavi prendevi calci nel deretano con un ferro da stiro.

    Semplicemente non esiste.

    RispondiElimina
  11. Se proprio vogliamo l'avevo gia' spiegata io...
    Mac Os X e' capace di processare a 64 bit da tiger ( tant'e' che il mio lightroom 2, che puo' andare a 64 bit, risulta nettamente piu' veloce di quello di un mio amico windowsiano su un dual core da 2,8 ghz e scheda video da 256 mb, a fronte del mio mono 1,8 per 64 mb di ram)
    cio' perche' le librerie di sistema sono state compilate sia a 32 che a 64 bit.
    il kernel a 64 bit serve solo a determinare la quantita' di memoria ram indirizzabile ad ogni processo, quindi se c'e' l'hai a 32 bit resta il limite di 4 gb per ogni processo, ma l'applicazione verra' comunque eseguita a 64 bit, con tutti i vantaggi del caso.
    Ed e' inutile che si continui ad insistere in questa direzione, se apple ha una colpa e' quella di aver installato un efi a 32 bit su dei mac pro da svariate migliaia di euro, pregiudicandone il kernel a 64 bit, per il resto il supporto a 64 bit c'e', punto.

    http://www.gigabytes.it/2009/08/snow-leopard-e-i-64bit-un-po-di-chiarezza/

    PS: tra l'altro, se windows 7 si puo' facilmente installare su bootcamp senza particolari problemi, le domande sono 2

    1 Perche' la apple dovrebbe sentire tutta questa urgenza di aggiungere il supporto a 7?

    2 Perche' attaccare apple sull'unico prodotto che ad oggi sembra non dare problemi, tanto che non solo windows ci gira benissimo, ma ci gira anche windows non supportato ufficialmente e non previsto in origine?

    RispondiElimina
  12. 64 bit da Tiger? E chi ti fa credere a questa balla?

    Manco Leopard era a 64 bit ;) e con SNow Leopard ci metto un punto interrogativo perché la faccenda (Come al solito) non è chiara.
    Windows XP SP2 era realmente a 64 bit.

    Per quanto riguarda l urgenza di APple a Bootcamp, bisognerebbe prima spiegare alla gente che APple (ahime) e un Partner OEM MIcrosoft pari pari a Dell, Sony,Asus, Hp , Nvidia etc.

    Partecipando al programma OEM , si sono pappati le ISO in test come tutti gli altri partner che serve proprio ad essere pronti con supporto driver al momento del lancio (di 7 )

    Poi molte persone hanno acquistato un Apple magari convinti del supporto Bootcamp per fine Dicembre, ed ovviamente si ritrovano a mani vuote.

    RispondiElimina
  13. @0verture: tu hai una concezione troppo windowsiana del sistema operativo..il kernel Windows è un blocco unico e enorme.. Non composto di parti diverse.. Un sistema basato su microketnel invece ha un kernel di pochi mega piccolissimo (ance Windows ha rilasciato una prova di un s.o da 40 mb sicuro.. non riordo il nome.. Beh quello non era altro che un microkernel) e a quello si aggiungono varie componenti che pero possono interagire direttamente con la macchina sotto il controllo del kernel.. Mac os è una ia di mezzo.. E cocoa per esempio è un modulo.. E può interagire direttamente con il processore e quindi eseguire codice senza problemi.. Tu pensi al so eindows che è si una scatola.. Ma mac os e quelli basati su microkerel sono più un puzzle..e cmq per un sistema monolitico a 64 bit c'è bisogno di un'enulazione per eseguire gli altri.. Difatti il funzionamento delle 32 bit su win64 è orino manon perfetto al 100%

    RispondiElimina
  14. > quindi se c'e' l'hai a 32 bit resta il limite di 4 gb per ogni processo, ma l'applicazione verra' comunque eseguita a 64 bit, con tutti i vantaggi del caso.

    Ora è chiaro, ma così i vantaggi non è che siano tantissimi. E' come utilizzare Windows o Linux a 64-bit con 2 GB: funziona bene, ma vantaggi pratici rispetto alla 32-bit non ce ne stanno.

    > 1 Perche' la apple dovrebbe sentire tutta questa urgenza di aggiungere il supporto a 7?

    Perché lo chiedono alcuni utenti che ne hanno bisogno. Che non abbia urgenza è logico, 7 è un diretto concorrente e da che mondo e mondo si cerca di non favorire la concorrenza. Tuttavia, se non si ha fretta non si va a dire "entro la fine dell'anno arriva il nuovo Boot Camp". Si mette un laconico "Ci stiamo lavorando", niente promesse temporali, basta.

    > 2 Perche' attaccare apple sull'unico prodotto che ad oggi sembra non dare problemi, tanto che non solo windows ci gira benissimo, ma ci gira anche windows non supportato ufficialmente e non previsto in origine?

    Perché non si attacca il prodotto, si attacca la promessa mancata di Apple. Se avessi attaccato il prodotto, avrei detto che funziona male, invece ho detto il contrario.

    > 64 bit da Tiger? E chi ti fa credere a questa balla?

    Alcune parti di Tiger erano effettivamente già a 64-bit. Con Leopard ne hanno portate altre. Da Snow Leopard tutto il sistema è a 64-bit, richiamabile però solo con la combinazione di tasti o con utility apposite e verificando che l'EFI del Mac sia a 64-bit.

    RispondiElimina
  15. > il kernel Windows è un blocco unico e enorme.. Non composto di parti diverse..

    Noneeee. Pure tu. NT è un ibrido pure esso, non è monolitico.

    > ance Windows ha rilasciato una prova di un s.o da 40 mb sicuro.. non riordo il nome..

    MinWin. Che è presente in Windows 7. Ovviamente, non lo vediamo poiché è tutto nascosto sotto la GUI e i vari processi supplementari.

    RispondiElimina
  16. Dovella, lo sai, io ho tanta pazienza, ma se tu leggessi i link che ti mando mi faresti un piacere, anche perche' finalmente finiersti di dire sta cazzata che os x non va a 64 bit. ( tra l'altro, il tutto era scritto persino in un link che mi avevi mandato tu, dove adobe spiegava che, a causa del passaggio a cocoa, photoshop a 64 bit per tiger e leopard era stato interrotto
    a favore della prossima versione in cocoa per snow leopard)
    Il supporto a 64 bit di tiger era analogo a quello di xp, con processi a 64 bit e ram indirizzabile allargata grazie al pae, ma processare a 64 bit non ha l'unico vantaggio della ram in piu' che si puo' utilizzare, sai?
    Tra l'altro ne abbiamo gia' parlato, tanto che alla fine hai dovuto ammettere anche tu che i 64 bit c'erano e ti eri arroccato sulla posizione che mancavano i software a 64 bit ( falso, ma ti riconosco che erano molto pochi)
    E poi, con tutto quello che ha da offrirti apple per criticarla, proprio su delle cose false ti devi impuntare? ma dai...

    PS: nel link che ti ho dato il tipo in questione ti dimostra persino che su leopard ha fatto girare un'applicazione a 64 bit, oltre a spiegrati per filo e per segno come stanno le cose, piu' di cosi' cosa vuoi?

    RispondiElimina
  17. Leopard ha fatto girare un applicazione a 64 bit?
    E quando te lo sei sognato?

    Tu puoi spiegare per filo e per segno quello che vorresti :D Purtroppo non è cosi,
    Tiger era a 32 bit
    Leopard era 32 Bit ++
    Snow Leopard ????

    tutto qua, fattene una ragione ;)

    RispondiElimina
  18. Ah per quanto riguarda Tiger a 64 bit c'erano dolo alcune piccole parti.. Quindi le app che potevano andare a 64 bit eran poche.. Ora xo l'intero sistema ad eccezione di carbon è a 64 bit

    RispondiElimina
  19. @Floo
    i vantaggi sono questi:
    Matematica più veloce. Software scientifici, tecnici o multimediali richiedono spesso calcoli pesanti su grandi numeri. Un qualsiasi calcolo su numeri da 64bit, in modalità 32bit richiede due operazioni distinte e i risultati vanno poi combinati. E’ chiaro che una sola unica operazione a 64bit risulta più veloce.
    Maggior numero di registri general purpose. Nei processori Intel, la modalità a 32bit limita all’utilizzo di soli 6 (sei!!) registri di uso generico, contro i 32 (ad esempio) dei PowerPC e i 128 di Sparc. Si tratta di un numero talmente esiguo che virtualmente qualsiasi operazione richiede accesso alla memoria per depositare risultati intermedi, il che rallenta. La modalità a 64bit mette a disposizione 16 registri a 64bit, ovvero 32 registri a 32bit se la matematica a 64bit non serve. Non è un numero esorbitante ma abbastanza per aumentare le performance.

    Quindi il computer e' effettivamente piu' veloce, e fino a quando non ha piu' di 4 gb di ram la differenza tra kernel a 32 e a 64 bit non si sente, da qui la mia critica all'efi a 32 bit su un mac pro ( che e' vero, si puo' cambiare con dei workaround, ma dovrebbe essere cosi' di fabbrica).
    Per il resto c'e' poco da criticare, le strade percorse dalle due aziende in tal senso sono state pressoche' analoghe

    @Dovella
    leggi l'ultima parte del link, sempre che non ti cadano i capelli a vedere un tuo assurdo dogma cadere dal pero http://www.gigabytes.it/2009/08/snow-leopard-e-i-64bit-un-po-di-chiarezza/

    RispondiElimina
  20. "il kernel a 64 bit serve solo a determinare la quantita' di memoria ram indirizzabile ad ogni processo, quindi se c'e' l'hai a 32 bit resta il limite di 4 gb per ogni processo, ma l'applicazione verra' comunque eseguita a 64 bit, con tutti i vantaggi del caso."

    Se riuscito a contraddirti due volte nella stessa frase.
    I 64 bit servono a determinare la precisione dei calcoli unita alla quantità di ram utilizzabile.
    Le due cose sono strettamente collegate e non esiste che puoi fare una cosa ma non l'altra perchè anche supponendo il contrario alla fine i risultati finirebbero tagliati da qualche parte.
    Bella forza calcolare qualche decina di decimali e poi al momento del risultato tagliare alla terza cifra perchè "è finito lo spazio per scriverlo".

    ".il kernel Windows è un blocco unico e enorme.."

    Infatti quando mi sposto in system32 trovo un file da 20GB chiamato Windows7.kernel
    Ma per favore...

    "Da Snow Leopard tutto il sistema è a 64-bit, richiamabile però solo con la combinazione di tasti o con utility apposite e verificando che l'EFI del Mac sia a 64-bit."

    Non è vero. Quicktime è ancora inchiodato a 32 bit e chissà quanta altra roba.
    Forse tra un anno anche apple riuscirà a cacciare fuori qualcosa al livello di seven a 64 bit ma per adesso sono ancora indietro.

    RispondiElimina
  21. > i vantaggi sono questi:

    Bene, ma all'atto pratico, al di fuori del contesto matematico, è questa la verità:

    > Quindi il computer e' effettivamente piu' veloce, e fino a quando non ha piu' di 4 gb di ram la differenza tra kernel a 32 e a 64 bit non si sente

    Che i 64-bit fanno la vera differenza solo da 4 GB di RAM in poi.

    > Non è vero. Quicktime è ancora inchiodato a 32 bit e chissà quanta altra roba.

    Sì, ricordo di QuickTime. Ma mi risulta che però il resto sia stato tutto portato a 64-bit, o sbaglio?

    RispondiElimina
  22. @dovella io ho scritto centinaia di parole e l'unica tua argomentazione è ancora insisti? Cmq mi ripeto.. In Tiger c'erano le prime parti a 64 bit.. In Leopard altre parti e in snow tutte.. Le app che usano parti a 64 bit possono essere lanciate a 64 bit anche i ambiente kernel a 32 bit.. Se proprio vuoi lanciare l'intero sistema a 64 bit e hai l'efi a 64 bit ti pigi 4 e 6 all'avvio ma è molto inutile...
    Minwin non è stato incluso in Windows 7 perché altrimenti Windows sarebbe quasi a prova di virus e tutte le app richiederebbero il .net framework e gli exe attuali non sarebbero supportati.. Minwin è una grande cosa ma non è Windows ma un sistema operativo completamente nuovo.. E dire che useranno le esperienze acquisite da minwin in win7 non vuol dire includerlo..ah nt le prime versioni lo erano.. Ma l'ultima versione del kernel nt 6.1 è quasi completamente monolitica.. Non del tutto ma non puoi chiamare ibrido win7...
    Cmq quanti di voi hanno conoscienze tecniche sui s.o? Vedo molti che parlano e si atteggiano ad esperti

    RispondiElimina
  23. tutti i vantaggi di un OS by Apple :DDDD http://bit.ly/7wxBGo

    RispondiElimina
  24. @floo non vorrei sbagliarmi ma anche QuickTime è stato portato a 64 bit.. Cmq il punto è che se ti servono meno di 4 gb puoi sempre avviarlo a 32 bit e godere degli altri vantaggi del 64 bit..altrimenti te lo avvio a 64 bit..tranne nel mac pro..

    RispondiElimina
  25. Phate hai detto un altra palla.

    Quick Time a 64 bit te lo sei sognato

    RispondiElimina
  26. > Minwin non è stato incluso in Windows 7

    Invece c'è. Non lo vedi e non c'è modo di richiamarlo, ma c'è. Il kernel NT 6.1 (che internamente è la versione 7.0, ma per ragioni di compatibilità è rimasto 6.1) è più componentizzato dei precedenti.

    > perché altrimenti Windows sarebbe quasi a prova di virus e tutte le app richiederebbero il .net framework e gli exe attuali non sarebbero supportati..

    Gli EXE sarebbero supportati, altrimenti non andrebbe nemmeno Minwin.

    > Minwin è una grande cosa ma non è Windows ma un sistema operativo completamente nuovo..

    Ti confondi con Midori.

    > Ma l'ultima versione del kernel nt 6.1 è quasi completamente monolitica.. Non del tutto ma non puoi chiamare ibrido win7...

    NT è ibrido sin dalla culla, invece.

    http://en.wikipedia.org/wiki/Hybrid_kernel

    http://en.wikipedia.org/wiki/Architecture_of_the_Windows_NT_operating_system_line

    > Cmq quanti di voi hanno conoscienze tecniche sui s.o? Vedo molti che parlano e si atteggiano ad esperti

    Non eleviamoci a superiori, ora. Non si vuole essere insultati, è giusto, ma bisogna anche fare in modo di non infiammare gli animi.

    RispondiElimina
  27. > non vorrei sbagliarmi ma anche QuickTime è stato portato a 64 bit..

    Non ti sbagli, effettivamente la versione X è stata portata a 64-bit. E' la versione 7 che è rimasta a 32.

    RispondiElimina
  28. "
    Sì, ricordo di QuickTime. Ma mi risulta che però il resto sia stato tutto portato a 64-bit, o sbaglio?"

    Sicuramente c'è molto altro che manca all'appello. Secondo te se Apple, che non ha mai avuto a cuore il problema della retrocompatibilità (anzi l'ha sempre considerato un capriccio di pochi utenti viziati), avesse veramente pronto un sistema full 64 bit credi che continuerebbe a giocherellare con i 32 bit o che obbligherebbe la gente ad utilizzare posizioni tantriche per far avviare il sistema a 64 bit ?
    Sono indietro, sono in pesante ritardo e non lo vogliono ammettere ecco quindi spuntare i soliti giochini di parole, mezze affermazioni, termini strambi e casini vari "forti" del fatto che oramai i mac non sono più la macchina professionale di riferimento nello sviluppo di programmi seri quindi di fatto non c'è nessuna fretta nel fare le cose per bene.

    RispondiElimina
  29. @Dovella
    Con il tuo post cosa dimostri? che, per utilizzare una scheda grafica che, appurato in precedenza, su mac os va male hanno scelto altri sistemi? Cosa c'entra con quanto detto fino ad ora, sull'argomento?
    @Overture:
    Con te non c'e' niente da fare eh? Ti posto una spiegazione esauriente di uno studente di informatica che, per filo e per segno, analizza tutta la questione dei 64 bit, ti spiega le differenze e, infine, posta anche la prova di applicazioni eseguite a 64 bit su leopard, che altro vuoi? Una telefonata di dio?
    64 bit non e' connesso solo alla quantita' di ram indirizzabile, quindi puoi comunque sfruttare i restanti vantaggi ( come accadeva in xp e vista), mentre se avii snow leopard a 64 bit c'e' li hai tutti, al pari di 7, e se Quicktime ti sta antipatico puoi sempre far riprodurre contenuti video vari da un altro player che non muore nessuno ( si, puoi anche impostare un'altro player di default, persino per i contenuti internet)

    RispondiElimina
  30. @Morlok

    Dimostro che è inutile sparare balle a catapetere sulle possibilità di OSX, sono anni che i maccari sparano vaccate di qua e di la, ma quando il gioco si fa duro si parla sempre ed esclusivamente di WIndows e di Linux

    punto.

    RispondiElimina
  31. @Overture
    hanno cosi' poco a cuore la retrocompatibilita' che, fino al 2007, classic su os x garantiva la piena compatibilita' con quanunque applicativo per mac os 9, quindi di oltre 8 anni prima, e se non si e' aggiornato a leopard la retrocompatibilita' c'e' ancora.
    Poi, tutt'ora c'e' retrocompatibilita' con tutto il mondo ppc grazie a rosetta, che c'e' ancora anche su SL

    RispondiElimina
  32. @floo:Non è per elevarmi a superiore ma io appena dato un esame chiamato sistemi operativi nel mio corso di informatica studiando un malloppone di 500 pagine e quando un utente come 0verture dice che l'esecuzione dei processi con un microkernel a 32 bit non può avvenire a 64 bit e snow leopard non ha il supporto 64 bit mi vengono i capelli Bianchi perché Apple ha sempre sacrificato molte cose per garantire la compatibilità con il passato..(vedi Rosetta,x11, universal binary per power pc e la cosa dei 64 vit) e quando non riesce più a ribattere al posto di ammettere che si era sbagliato inizia a parlare di quanto fa schifo mac.. Ma mi spieghi cosa c'entra con il fatto dei 64 bit d cui si parlava? Ah poi sinwsky ha confermato in un'intervista che il kernel di 7 non è altro che quello di vista migliorato (cosa anche logica visto che è la versione 6.1 e non la 7) qui non si possono incollare i
    link ma basta cercare in Wikipedia minwin e e avrai la conferma.. Per quanto riguarda nt originariamente era ibrido.. Probabilmente lo è ancora ma Microsoft sta (escluso minwin che magari useranno per win8.. Speriamo) ha continuato a raggruppare andando in direzione del monolitico
    @0verture già il fatto che credi che un sistema monolitico ha l'intero sistema operativo in un file dimostra quanto poco sai di quel che parli
    @morlok dove studi?:p

    RispondiElimina
  33. fantastico come è finita questa discussione... è partita cosi:
    -osx non ha i 64 bit
    -guarda che li ha anche senza avviarsi a 32 bit ho risposto
    -come è possibile?
    -è possibile per il kernel ibrido molto diverso da quello win ho risposto
    -ma non è possibile
    -si che è possibile...addirittura anche da tiger ha risposto morlok
    -tiger a 64 bit? non fatemi ridere
    -alcune applicazioni ci andavano gia ti diciamo
    -ma non puoi sfruttare piu di 4 gb di ram
    -si può avviare anche a 64 bit se vuoi ti garantiamo basta premere 4 e 6 all'avvio
    -ma la pianti di dire balle? (e gia qui mi chiedo..ma che argomentazione è? tralasciamo però)
    -guarda che è cosi è un fatto assodato da tutti
    -ma se non c'è neanche quicktime
    -non sono sicuro ma con la versione X dovrebbe esserci
    -ma basta dire ste balle win è meglio e linux pure mac fa schifo e bsta fatevene una ragione!
    e io qui rimango perplesso... cosa centra che mac fa schifo con il fatto che possa o non possa andare a 64 bit? misteri della vita..
    poi 2 commenti in cui si scopre che siamo studenti di informatica e dovella smette misteriosamente di rispondere..(e di approvare i commenti) magia!

    RispondiElimina