giovedì 19 novembre 2020

#AppleFail della settimana: "estorsione mafiosa"

Security By Obscure Buzzwords: più il nome è altisonante e criptico, e più il #FAIL è epico. Oggi parliamo del supermegasicurissimo "T2", che - come tradizione Apple - è un vero colabrodo (TheRegister).

"Estorsione mafiosa": l'AppleStore improvvisamente ha deciso di obbligare il provider email ProtonMail a monetizzare l'app. Il provider avvisa i suoi utenti della porcata obbligatoria e - magia! - Apple gli blocca le updates (a danno degli utenti) e minaccia di rimuovere l'apps dallo store. (TechSpot)

Stratosferica lentezza degli upgrade a MacOS Big Turz (Twitter, The Register).

La Apple finalmente paga un mini-risarcimento di $113m per aver rallentato gli iPhone con l'upgrade di iOS a dicembre 2016 (The Register) dopo che aveva negato di aver rallentato intenzionalmente gli iPhone (infatti l'accordo per il mini-risarcimento implica che la Apple non ammette la propria scorrettezza). Il programma di sostituzione batterie a $29 anziché $79 aveva inoltre rallentato le vendite degli iPhone nuovi.
Dallo stesso articolo: Apple ha mentito sulla qualità della ricezione dell'iPhone XR, per cui si profila una nuova class-action.

sabato 14 novembre 2020

La Apple ti spia. Sul serio. Non per modo di dire.

Non per modo di dire: MacOS, appena sei connesso a internet, segnala ai server Apple ogni apps che apri e che chiudi, quale internet service provider (ISP) stai usando, in che città e nazione ti trovi, a che ora hai aperto e chiuso (sneak.berlin), e per giunta lo fa in maniera non crittografata.

Se ne sono accorti ieri perché quei server di raccolta dati ocsp.apple.com si sono accidentalmente intasati e per far partire le apps bastava disattivare la connessione internet.

"Dunque il "tuo" computer Apple non è il tuo. La Apple sa quando sei a casa. Quando sei in ufficio. Quali apps apri lì, e quali apri qui. Sanno quando usi Premiere a casa di un amico sul suo wifi, sanno quando apri il browser Tor in un hotel di un'altra città. Sanno sempre chi sei. E lo sanno anche tutti gli ISP fra te e quella ciofeca di ocsp.apple.com, visto che quegli hash unici vengono trasmessi in maniera non crittografata, e lo sa anche il content provider Akamai dove vengono loggati. Ed in più ha la possibilità di bloccarti da remoto il lancio di qualsiasi apps.

Da ottobre 2012 Apple è partner dei servizi di intelligence americani (programma PRISM), che possono accedere a dati del genere quando vogliono e come vogliono.

La nuova versione di MacOS, Big Sur, "casualmente" ha aggiunto una API per impedire il funzionamento di utilities come LittleSnitch che consentivano di mostrare e bloccare tali richieste, per di più taroccando le funzionalità VPN bypassandole per andare dritte ad Apple. Ed ovviamente il nuovo "processore M1" non consente di far girare nulla di precedente (o alternativo) a Big Sur.


VERGOGNA!

APPLE SPIONA
SUI SUOI STESSI FANBOIS!

 ...E in un prossimo futuro non lamentatevi quando i vostri dati verranno venduti all'FBI...

 

[Link all'articolo completo con tutti i riferimenti].

lunedì 9 novembre 2020

Apple, start photocopiers! (tanto per cambiare)

  • Surface Pro X
    2 ottobre 2019: la Microsoft lancia il Surface Pro X con processore Microsoft SQ1 (architettura ARM), incidentalmente tre volte più potente del Macbook Air e con una batteria da tredici ore di lavoro.

  • 2 ottobre 2020: la Microsoft lancia il Surface Pro X con processore Microsoft SQ2, ancora più potente.

  • Domani: la Apple finalmente lancia i suoi primi Mac con processore A-qualcosa (architettura ARM). Si prevede che i maccàri maccaroni fanbois diranno che la Apple ha lanciato una "novità" che la Microsoft "copierà"...

Amarcord per chi c'era a maggio 2005: la Apple annunciò il passaggio da processori PowerPC a processori Intel con la scusa delle performànz per watt. Infatti i nuovi Mac Intel erano più lenti e sgangherati degli equivalenti PowerPC della stessa Apple (ma l'importante era salassare i fanbois, soprattutto quelli che chiedevano: ma ci posso installare anche Windows?). 

Oggi annunceranno un A-qualcosa "più potente del Core i9 Intel" (i fanbois sono già in delirio con le carte di credito pronte). Sì, certo, come ci credo, proprio ci credo molto assai, è strutturalmente impossibile che ci siano elezioni taroccate o benchmark taroccati.

domenica 1 novembre 2020

"Anti-repair" by design: e se ci provi... guai!

Buontempone acquista due iPhone 12 e scambia la logic board di uno con quella dell'altro. Risultato:

  1. il Face ID smette di funzionare
  2. la batteria viene dichiarata "non genuina" (niente più indicatore di livello di carica)
  3. il display viene dichiarato "non genuino" (ma funziona)
  4. la fotocamera funziona malissimo (ma non è guasta)
  5. altre feature vengono disabilitate
  6. addirittura l'iPhone non si accende se non sotto alimentazione
  7. i problemi non si risolvono nemmeno con un factory reset.

Attenzione: erano iPhone 12 nuovi, identici tranne per il colore della scocca, con numeri seriali molto simili, e ha scambiato solo la logic board originale Apple del primo iPhone 12 con l'altro iPhone 12.

Un vecchio iPhone 12 rotto non puoi usarlo nemmeno per estrarre i pezzi di ricambio originali Apple.

Rimettendo le logic board originali al loro posto, tutto riprende a funzionare.

Cambiando solo il blocco fotocamera, stesso genere di problemi: non si accende senza caricabatterie, e la fotocamera si rifiuta di funzionare (ma si vede che è una porcata fatta a software, perché in alcuni contesti l'obiettivo della fotocamera funziona).

Insomma, spendi $1500 per un iPhone Apple e non puoi nemmeno ripararlo con pezzi originali Apple.

sabato 5 settembre 2020

Con la scusa del Covidde hanno deciso di spiarti, che ti piaccia o no

La versione 13.7 di iOS e iPadOS integra le “notifiche di esposizione come misure anti-pandemia”. In altre parole, che ti piaccia o no, ti spiano.

Sì, abbiamo sentito anche noi tutta la parlantina pubblicitaria secondo cui il tracciamento sarebbe anonimo, che i dati raccolti non verrebbero mai usati per altri fini, che la Apple è un'azienda serissima e onestissima e che non si è mai fatta spedire dai device dei clienti dati personali, posizioni GPS, nemmeno per errore, mai mai e poi mai assolutamente mai, nemmeno per sbaglio, proprio assolutamente mai.

Il bonus in arrivo è che le app antipandemia diventeranno "interoperabili", cioè il tracciamento da parte di Apple si avvarrà delle apps altrui. Basterà dare il permesso (la funzione è ufficialmente opt-in, ma noi sappiamo bene che Apple è sempre stata rispettosissima e onestissima di tutti gli opt-in, certo, assolutamente).

https://attivissimo.blogspot.com/2020/09/laggiornamento-per-iphone-ha-il.html

lunedì 22 giugno 2020

Fanbois in estasi per le Grandi Novità di oggi !

Tablet giapponese con CPU 80486
e Windows 3.1 (nel 1994)
E così, come largamente preannunciato, Apple venderà computer basati su ARM. Cioè praticamente aggiungerà una tastiera® ufficiale© ai suoi tablet™ iPadella.

Come al solito la Microsoft fa innovazione, la Apple copia, e qualche anno dopo la Apple riesce pure a far credere di aver inventato qualcosa.

Cronistoria:
  • nel 2001 la Microsoft annuncia le specifiche dei Tablet PC; arriveranno sul mercato nel 2003 con Windows XP e processori Intel dai 600 MHz in su (praticamente uno strumento di lavoro)
  • gennaio 2010: la Apple lancia il suo primo tablet iPad con processore ARM 1 GHz e sistema operativo iOS (cioè solo per comprare apps e contenuti, troppo complicato usarlo per lavorare), i fanboi vanno in estasi per la Grande® Invenzione© Inaudita™
  • ottobre 2012: la Microsoft lancia i tablet Surface con Windows RT su processori ARM (nVidia Tegra 1.3 GHz); ci gira Microsoft Office
  • novembre 2019: la Microsoft lancia il "2-in-1" Surface Pro X, con Windows 10 su processore SQ1 (proprietario, basato su ARM, 3 GHz): uno strumento di lavoro che sta facendo dimenticare i processori Intel
  • giugno 2020: la Apple annuncia un futuro ("fine 2020") lancio di Mac basati su processore proprietario basato su ARM; gli sviluppatori si possono trastullare nel frattempo noleggiando, a mille dollari, un Mac Mini basato su ARM (praticamente un iPad ricarrozzato a Mac Mini); intanto i fanboi vanno in estasi per la Grande® Inaudita™ Invenzione©, anche se qualcuno brontola perché ha appena comprato un Macbook Pro 2019 che è appena diventato ultra-obsoleto
  • probabilmente ottobre 2020: la Microsoft annuncia il Surface Pro X2; un mese dopo la Apple annuncia un Macbook basato su ARM ma con performance a stento paragonabili al vecchio Surface Pro X.
E poi si lamentano che ci facciamo beffe dei fanboi.

giovedì 18 giugno 2020

E poi dicono che li prendiamo per il sedere

Riepilogo del fallimento della butterfly keyboard 2015-2020 (The Register)

Ex subcontractor Apple addetto alla trascrizione delle intercettazioni abusive di Siri lamenta che Apple "opera in un'area grigia, moralmente e legalmente grigia", e scrive una denuncia dettagliata a tutti garanti privacy europei (The Guardian)

Sign in with Apple: BUG! BUG! HACK! BUG! (bhavukjain)

Un altro maccaro maccarone si scopre tremendamente deluso dall'ultimo Macbook appena comprato. E pensare che l'upgrade l'aveva dovuto fare perché il suo vecchio Macbook era diventato inutilizzabile proprio a causa di MacOS. E pensare che la webcam del suo Macbook 2013 è indiscutibilmente meglio di quella del Macbook 2020 (che sembra avere la qualità di un Nokia del 2006). L'ergonomia del Macbook 2020 lascia a desiderare sotto tanti punti di vista: touchpad, touchbar, USB-C, jack cuffie, durata della batteria rispetto al Macbook 2013, incompatibilità software... "ma allora perché lo chiamano Pro?"(cfenollosa)

sabato 9 maggio 2020

Altre brutte notizie per i maccari maccaroni

Il nuovissimo MacBook Pro da 1799 dollari è meno performante dell'Acer Swift 3 da 650 dollari (PCWorld). Come sempre, la Apple vince sempre il titolo dell'hardware più sovrapprezzato del mondo!

A volte ritornano (i bug apple): anche oggi, nel 2020, basta un messaggino per bloccarti l'iPetacchione (Attivissimo)

Nuova class action contro Apple perché il MacBook Pro del 2016 aveva il cavo del display troppo corto e si rovinava rapidamente col passare del tempo perché per quel paio di millimetri in meno cozzava contro la motherboard e la Apple lo sapeva ma non ha fatto nulla per correggere. (TheRegister)

mercoledì 29 aprile 2020

Brutte notizie per i maccari

  • Lamento dei maccari maccaroni: "Rinviate al 2021 il MacOS 10.16!! proprio adesso sarebbe dannosissimo avere il solito MacOS buggoso e scassato!"
  • Sviluppatore scopre che Apple ha delle "API" segrete per i suoi prodotti e le usa per fargli concorrenza sleale.
E finalmente una buona notizia!
  • costosa apps di previsioni del tempo cede la proprietà ad Apple e Apple abolisce il supporto Android. Oh, ma forse non è proprio una buona notizia.

giovedì 20 febbraio 2020

Il Mac sorpassa il PC !! (per numero di malware)

Nelle minacce per i PC, per la prima volta nel 2019, il malware per i Mac ha sorpassato quello per Windows.

Secondo un rapporto di Malwarebytes di martedì 11 febbraio, le minacce di malware dirette al Mac sono state più numerose di quelle dirette a Windows. Una buona fetta dei malware è costituito da adware.

I malware per Mac sono aumentati di oltre il 400% in un anno, spiega lo State of Malware Report. Il rapporto suggerisce l'idea che i Mac stiano velocemente diventando un obiettivo preferito dei cybercriminali.

Malwarebytes osserva che gli standard di sicurezza di MacOS sono focalizzati sul fermare le minacce serie, anziché gli adware che sono più "borderline" e i PUP (Programmi Potenzialmente Indesiderati), per cui queste due famiglie di malware si sono diffuse rapidamente.

La minaccia malware prevalente per il Mac, NewTab, è una famiglia di adware particolarmente insidiosa che è stata rilevata in oltre 30 milioni di Mac nel 2019.

Il principale malware in senso tradizionale, solitamente qualificato come backdoor, cryptominer, spyware, è stato OSX.Generic.Suspicious, che è stato rilevato su oltre 300.000 Mac nel 2019, a pari merito col software FakeFileOpener funzionale a consentire truffe.

(fonte: appleinsider)