sabato 19 giugno 2010

Il mac ? Manco Apple più ci crede

 

OSX è un sistema fallito su tutti i fronti .

E lento, crasha di continuo , i requisiti di sistema sono davvero da MAIALI informatici , trivellato di buchi e falle su tutti i fronti , anche i macunzellas hanno più volte affermato che Apple si è dedicata troppo ad Iphone abbandonando OSX , e probabilmente è cosi.

Ultimamente Steam apre le porte a MAC (nota piattaforma videolusica PC che distribuisce in Digital Delivering ) e se guardiamo i titoli disponibili per OSX non possiamo non notare che è roba da Commodore 64 rispetto ai titoli spettacolari distribuiti per  Pc Windows, insomma anche in questo caso il sistema è una ciofeca.

Se prendiamo anche il titolo più vecchio per PC ( e nuovo per Mac) e vogliamo confrontare i requisiti di sistema , notiamo una situazione a dir poco imbarazzante :

Team Fortress 2

Mac

Minimum: OS X version Leopard 10.5.8, Snow Leopard 10.6.3, 1GB RAM, NVIDIA GeForce 8 or higher, or ATI X1600 or higher, Mouse, Keyboard, Internet Connection

Windows

Minimum: 1.7 GHz Processor, 512MB RAM, DirectX® 8.1 level Graphics Card (Requires support for SSE), Windows® Vista/XP/2000, Mouse, Keyboard, Internet Connection

Praticamente Team Fortress gira su PC di 10 anni fa ripeto 10 anni fa , e su Mac richiede un hardware quasi all’ultimo grido.

Stessa cosa vale per Half Life II

mac

Minimum: OS X version Leopard 10.5.8, Snow Leopard 10.6.3, 1GB RAM, NVIDIA GeForce 8 or higher, or ATI X1600 or higher, Mouse, Keyboard, Internet Connection

PC

Minimum: 1.7 GHz Processor, 512MB RAM, DirectX® 8.1 level Graphics Card (Requires support for SSE), Windows® Vista/XP/2000, Mouse, Keyboard, Internet Connection

Uno vero schifo!

I mac per lavorare ? Si solo grazie a bootcamp,

Ma a che serve un Mac ? Qualcuno sa rispondermi ? Io non ci dormo di notte.

Grazie

119 commenti:

  1. Eh già, e solo il sistema più usato in ambito di grafica, di video editing, editoriale e di audio editing, ma a parte questo no... non serve a nulla.

    E riguardo alla questione giochi, è interessante ciò che afferma steam, è che è ben documentato in un articolo di arstechnica

    http://tinyurl.com/2fuex65

    E meno male che da un alto abbiamo OSX, storicamente allergico al gaming, e meno male che è proprio Snow Leopard, il sistema più buggato e più trascurato degli ultimi dieci anni in ambito mac.
    E meno male che dall'altro lato abbiamo windows 7, il sistema operativo per eccellenza nell'ambito gaming, il meglio riuscito di sempre, il meno buggato, il più leggero

    insomma, tutto questo non basta, nell'ora più buia del mondo mac, e nella più brillante di casa redmond, mac OS X è ancora più stabile di windows, persino quando gioca in un ambiente storicamente ostile. Figuriamoci nel resto.

    RispondiElimina
  2. @dovella

    se non ci dormi la notte ti consiglierei di farti vedere, ma da uno bravo però :-) ( scherzo chiaramente )

    Comunque, esperienza personale:

    ci lavoro? si
    è lento? per me no
    crasha di continuo? per me no

    RispondiElimina
  3. Se noti nei requisiti del Mac non è indicato il processore. Perchè Steam su Mac va solo su Intel. Quindi tutti i Mac con processore Intel vanno bene. E i Mac con Intel sono stati venduti tutti con MINIMO 1GB di RAM. Ovviamente Mac di 10 anni fa non vanno bene in quanto erano PPC e perciò non c'è niente su cui far polemica. Quindi ecco spiegati i requisiti.
    Inoltre per Mac hanno iniziato a sviluppare giochi l'altro ieri, mentre per Windows da sempre...

    RispondiElimina
  4. @Marlok ,
    e tu credi alle favole? Lo sai che per Mac su Steam i giochi sono ai livelli del NES ?

    @Ronin

    Non ci dormo è un modo di dire :)
    Chi come me è abituato ad hardware serio e WIndows 7 installlato correttamente, si accorge subito che Snlow Leopard è un susseguirsi di crash giornalieri ed è una lumaca in ogni cosa (forse si accende bene e si spegne prima? Forse! )

    @Gigi
    La tua osservazione è parzialmente corretta, qual'è stata la prima CPu Intel su Mac , e devi anche osservare la Gpu che parte da una serie 8XXX ,
    intanto i "vecchi" Mac user sono sempre e in ogni caso tagliati fuori da ogni cosa , seppur i giochi su Mac sono davvero roba dell'era paleolitica.

    RispondiElimina
  5. Ma come si fa a fare tanta disinformazione su mac, paragonare windows 7 a osx che comunque resta superiore anche se come ogni sistema operativo ha le sue falle. Chiedere cosa si fa con osx, domanda alla quale ha risposto benissimo Marlok. Dovella si vede che non fai nulla di tutto ciò e che forse con il pc ti piace giocare solo con la calcolatrice. Ormai sei sempre più frustrato e il sorpasso in borsa ti fa ancora più arrabbiare. Ciao
    P.S. con affetto comprati un mac.

    RispondiElimina
  6. @Luigi

    Benvenuto :) Allora OSX è superiore a Windows 7 ?!
    Ok , me lo puoi dimostrare punto per punto ?
    (seppur non ho bisogno delle tue dimostrazioni )
    Dai fammi sentire sono tutte orecchie , voglio vedere questa superiorità e prometto di inguaiarmi di cambiali acquistando il mac piu potente di tutti i tempi :)

    Aspetto con tanta ansia.

    RispondiElimina
  7. E inutile dimostrartela, tanto parti prevenuto e tutto quello che ti direi servirebbe solo a fare un battibecco inutile. Poi spero che tu abbia realmente usato (e non intendo il giretto di due ore) un mac prima di scrivere queste cose. Se mi permetto di parlare è perché uso anche un pc con win 7 che giudico ottimo ma comunque è ancora lontano da osX e sono un mac user dai tempi del powermac 8200. Ciao con affetto.

    P.S. ora mi dirai che non ti ho risposto perché non ho argomenti ecc. ecc.
    E io ti ripeto che sarebbe inutile visto che non rispondo ai fanboy apple figuriamoci se posso "convincere un fanboy pc" Manco se Apple e Microsoft vi pagassero....ma?

    RispondiElimina
  8. Luigi

    Tu entri stile Macunzellas e poi non dai un senso reale alle tue affermazioni di fantasia.
    Sembri Alain del Lon quando vendeva le pelliccie Annabella.

    RispondiElimina
  9. Ecco come pensavo...........Ciao

    P.S. come se poi quello che hai scritto tu sia vero, ma dai........

    RispondiElimina
  10. Un altro Macunzellas che entra sbraita e se ne va :(

    infinita tristezza

    RispondiElimina
  11. Credimi anch'io sono triste leggendo quello che hai scritto. Combatti questa guerra personale conto Apple chi sa per quale remoto motivo, personalmente lo trovo oltre che triste patetico.

    RispondiElimina
  12. Luigi , questa non è una "GUERRA" ,

    Questo è un luogo di divertimento, a priori si chiama No Mac User Bar.
    Da qui puoi farti un idea su questo blog
    http://macdefectandproblems.blogspot.com/2009/11/unisciti-noi-e-collabora.html

    Stammi bene

    RispondiElimina
  13. Allora penso che tu in questo articolo abbia attaccato Apple avendo gioco facile perché OSX e giochi e un binomio giovanissimo e poi quando dici:- mac per lavorare, si con bootcamp sai che stai dicendo una falsità e che ci sono ambiti di lavoro in cui pc non esiste proprio nemmeno lontanamente . Detto ciò credo che osX sia superiore perché in primis fa le stesse cose di win ma in modo molto più facile e questo grazie ad un interfaccia semplice e ad una integrazione rapida di quei software che gestiscono quei contenuti diciamo "più gettonati" quali musica foto ecc. Per quando riguarda le componenti oggi comprare un Apple è come comprare un pc. Anche l'istaller dei software di OSX risulta molto più semplice dell'istaller win questo almeno secondo me, come la gestione dei server la gestione delle cartelle e perfino il backup. Poi ho vari mac e trovami un pc di dieci anni fa che va benissimo, mentre il mio ibook (che faceva parte di un epoca apple che apprezzavo di più, ma questo è un parere personale) Non voglio tirare fuori poi la classica storia dei virus (so che ce ne sono anche per mac ma onestamente non è paragonabile la situazione in cui si trova Microsoft a quella di Apple per quanto concerne quest'argomento) e dei driver. L'unica cosa vera che manca a osx e secondo me e molto grave è la gestione della disistallazione dei software insomma siamo ancora costretti a utilizzare app. esterne per pulire il sistema dalle cartelle create quando si installa un software altrimenti dovremmo andare a cercare noi tutti i file e cancellarli uno a uno. Questo è l'unico neo secondo me di osX.

    RispondiElimina
  14. Ambiti di lavoro dove il PC Windows non esiste? Herm .... non mi risulta :) Mi puoi illuminare? (E non dire photoshop ed uso grafico che non fai una bella figura :)
    Osx fa le stesse cose di Windows e le fai in modo più facile? E cosa\chi te lo fa credere?
    Questo lo ripeti a pappagallo perché la tua tribù te lo ha fatto credere ed il marketing ti ha dato la botta finale.

    Ne abbiamo parlato troppe volte , ti consiglio questo post http://bit.ly/9Mg1E

    RispondiElimina
  15. Si, ecco qui ti ho detto la mia e tu mi dai del "pollo che crede a tutto quello che Zio Steve gli dice". Come vedi non avevo torto nel dirti che era inutile dibattere. Mi chiedo se sei mai entrato in uno studio, serio, di registrazione ho se hai fatto mai una visita alla Ircam di Parigi ( ed io ci sono stato qui un piccolo video http://it.qoob.tv/video/clip_view.asp?id=4069) a vedere se c'è un solo pc. Prima di affermare che in questi ambiti lì usano win forse faresti bene a farci un salto. Se sei mai entrato in uno studio di montaggio serio (ed io ci lavoro) e vedere se lì trovi un pc. Vedi A differenza tua io so che ci sono ambiti dove mac non è usato tu invece credi che il pc sia universale e con lui si ossa fare tutto.

    RispondiElimina
  16. Salve. Ho un fratello dj che "suona" utilizzando un notebook con 7 installato (non ha mai avuto problemi). Ogni fine settimana si imbatte in dj di una certa fama che "suonano" coi loro bei macbookpro. Tra i dj sussiste la leggenda secondo cui, per software tipo Traktor et similia, "con Mac vai sul sicuro". Beh, non vi dico quante volte gli è capitato di vedere dei suoi colleghi in difficoltà per via dei crash di Osx. Inoltre conosco amici, che operano in ambito musicale, che ormai da tempo sono migrati a Windows (tutti ex Mac user). Tutto questo per dire che è ora di finirla con questa leggenda metropolitana, legata alla presunta maggior stabilità di Osx rispetto ai sistemi windows. Grafica, Video, Audio ecc si possono fare senza problemi anche sotto Windows. Chi crede che si possano fare solo in ambiente Mac è rimasto molto indietro o vuole semplicemente giustificare il fatto di aver speso un mucchio di soldi in modo sensato. Senza considerare poi che un pc desktop puoi assemblartelo pezzo-pezzo e un mac no. Lasciamo perdere...

    RispondiElimina
  17. @dovella

    "Chi come me è abituato ad hardware serio e WIndows 7 installlato correttamente, si accorge subito che Snlow Leopard è un susseguirsi di crash giornalieri ed è una lumaca in ogni cosa (forse si accende bene e si spegne prima? "

    Senza fare polemica:

    "Susseguirsi di crash giornalieri?" Ad esempio?
    "Una lumaca su ogni cosa?" Ad esempio?

    RispondiElimina
  18. @dovella

    a proposito di "hardware serio", è appena venuto mio nipote con un netbook samsung con Windows 7 starter... no comment... secondo te che opinione avrà lui di windows 7? Se il sistema operativo non è adatto per quell'hardware perchè insistono nel mettercelo?

    RispondiElimina
  19. @Yoda

    "Beh, non vi dico quante volte gli è capitato di vedere dei suoi colleghi in difficoltà per via dei crash di Osx"

    Quindi OSX crasha. Domanda, Windows crasha?

    "Grafica, Video, Audio ecc si possono fare senza problemi anche sotto Windows."

    Hai perfettamente ragione.

    Andrea

    RispondiElimina
  20. Yoda forse avrai scoperto l'unico caso della storia che migra da mac a pc in questi ambiti, forse perchè questi dj che dici non sono all'altezza e non hanno più i soldi per comprarsi un mac. Detto ciò Dovella hai visto il video e non mi ha più risposto tempestivamente come prima forse ti ho dato un buon motivo per farti una mezz'ora di sonno visto quello che ha scritto alla fine di questo articolo menzogna.......e ora cambi discorso ma? Saluti.
    Susseguirsi di crash giornalieri questa è bellissima.....aaaaaaaaaaaaaa

    RispondiElimina
  21. Yoda http://bit.ly/cCHsFx

    Ronin

    Osx (a differenza di Win/Linux) funziona su un hardware standard, nonostante ciò i problemi sono troppi.Sono rimasto senza parole anche coi nuovi Imac27.
    La cosa che mi ha sbalordito di piu è stata la lentezza e la pesantezza di come si avviano i software piu banali come Firefox, Chrome , Open Office , ma anche lo stesso Safari.
    Stranamente la versione di Chrome che provai (la penultima) aveva anche tutti i fonts sballati e non si capiva un fico secco.
    Il Search di Snow Leopard non mi restituisce mai ciò che realmente IO cerco.
    Odio la gestione delle finistre che è confusa e LIMITATA .
    Frontrow (quicktime con una veste diversa) è a dir poco scandaloso.
    Itunes fa venire i mal di testa.

    Questo giocattolo non fa per me

    RispondiElimina
  22. Luigi
    Sono a lavoro, vi risponderò con latenza ,
    intanto continuate senza problemi ;)

    RispondiElimina
  23. @luigi

    No Luigi, da amici so che nell'ambito della grafica parecchi sono passati da Mac a Pc ( alcuni con soddisfazione ed altri meno ).

    RispondiElimina
  24. @dovella

    "Osx (a differenza di Win/Linux) funziona su un hardware standard, nonostante ciò i problemi sono troppi.Sono rimasto senza parole anche coi nuovi Imac27."

    Quindi il problema per te è l'hardware o il software?

    "La cosa che mi ha sbalordito di piu è stata la lentezza e la pesantezza di come si avviano i software piu banali come Firefox, Chrome , Open Office , ma anche lo stesso Safari."

    Chrome è pesante su MAC? Firefox? Safari? Ti farei un video....

    "Il Search di Snow Leopard non mi restituisce mai ciò che realmente IO cerco."

    Mi fai un esempio concreto?

    "Odio la gestione delle finistre che è confusa e LIMITATA ."

    Io trovo confusionaria quella di Windows 7, boh

    "Frontrow (quicktime con una veste diversa) è a dir poco scandaloso."

    Si, vero. Media Center è molto meglio.

    "Questo giocattolo non fa per me"

    Ed è un tuo sacrosanto diritto, permetti che invece sia per me?

    "sono al lavoro"

    ma se dal lunedì al venerdì stai sul blog dalla mattina alla sera, il sabato lavori? :-D

    Buon lavoro, Andrea

    RispondiElimina
  25. Ma guarda credimi ora seriamente, non ho nulla contro Pc perché dovrei avercela come tutto è una questione di scelte detto ciò non mi sembra che un ammissione sia sintomo di resa e non capisco perchè uno si ostina a dire che sono leggende. Oltre che lavorare nello studio di registrazione il mio primo lavoro è l'ingegneria civile e certo non vengo a dire che in quest'ambito si usi mac e che il fatto che si usi un pc sia leggenda o sia una cavolata. In quest'ambito come software che girano su mac siamo indietro anni luce, non ho problemi a dirlo sono talmente poco prevenuto che ti dico, che sempre in quest'ambito, non avrei motivo di che pc il uo lavoro lo faccia da schifo. Come ti dico invece che nell'ambito grafica video suono ecc. non è solo una questione di software "famosi" che girano o non girano su una piattaforma molti di questi studi (come si vede anche nel video che ho postato) si costruiscono o si fanno costruire software ad hoc per le loro esigenze e lo fanno solo su mac, come dall'altro lato (ing. civile) lo fanno solo su pc. Non c'è alcuna leggenda ne da un lato ne dall'altro. Io ho risposto così perché si può parlare benissimo di un pc ma scrivere in un articolo:- cosa si fa con un mac oppure osx crasha di continuo. Secondo me è una falsità che una persona seria non può scrivere, se poi si è fanboy allora si può scrivere ciò che si vuole senza però fare qualcosa che agli occhi di un utente normale che si trovi a scegiere, che sia win o mac, risuonano come cavolate.

    RispondiElimina
  26. @Ronin

    Il problema per me non è ne l hardware ne il software perché io uso Windows 7 su hardware assemblato o scelto da me.
    Per quanto riguarda OSX su Pc Mac , il problema dei Mac user si trova sia nel hardware che nel software. Il matromonio non riesce principalmente perché l hardware viene creato per Windows e poi in Apple si adattano con altri mezzi.

    Chrome, Firefox su mac sono dei macigni rispetto alla controparte Windows. mentre si apre Firefox o altri i mi ci fumo una sigaretta altrochè video.
    La gestione delle finestre di Windows è esemplare, e non è questione di abitudini ma di possibilità .

    Per quanto riguarda Media Center sarà sicuramente meglio di Front Row, ma io adoro Zune Software. Il mio ultimo Feedback al team per Windows 8 è stato quello di rimuovere Media player e media Center a favore di Zune software, aggiungendo però il play to di WMp.

    PS. io non sono sul Blog dalla mattina alla sera , riesco solo a trovare piccoli spazi per scrivere qualcosa MENTRE LAVORO :)

    RispondiElimina
  27. Leggere un thead del genere in un blog "no user mac" è più che normale e non credo che ci si debba sfiatare più di tanto per far capire a dovella la reale differenza tra OSX e WIN visto che il suo principale problema sono i giochi. Sinceramente condivido questo pensiero nel porre WIN come l'OS supremo per videogiochi (a patto che l'hardware sia bello pompato). E' poi naturale che farsi un giro in internet e MSN per chattare con qualche amico induca a pensare che il nostro sistema è perfetto. I problemi sorgono quando ogni tanto si deve reinstallare da capo per colpa di qualche trojan o keylogger o peggio Virus che nel mondo Mac hanno vita difficile. La realtà è che quando serve una postazione per lavorare in maniera professionale e con software di alta specializzazione se si dispone di un adeguato budget la scelta è facile diversamente il mondo WIN offre una alternativa di ripiego comunque valida.
    Dire tutto ciò in questa sede è inutile, ma quando si esagera senza sapere di cosa si parla... bè è troppo!

    ;)

    RispondiElimina
  28. @gian

    >I problemi sorgono quando ogni tanto si deve reinstallare da capo per colpa di qualche trojan o keylogger o peggio Virus che nel mondo Mac hanno vita difficile<

    >non credo che ci si debba sfiatare più di tanto per far capire a dovella la reale differenza tra OSX e WIN visto che il suo principale problema sono i giochi.<
    ?
    StraLOOOL :) Hai battuto ogni record, al rpimo post in un minuto hai detto 2 caxxate :)
    Auguri!!! :)

    RispondiElimina
  29. @dovella

    "Il matromonio non riesce principalmente perché l hardware viene creato per Windows e poi in Apple si adattano con altri mezzi."

    Beh, se lo dici tu.

    "Chrome, Firefox su mac sono dei macigni rispetto alla controparte Windows. mentre si apre Firefox o altri i mi ci fumo una sigaretta altrochè video."

    Dovella, click su Chrome, aperto. 2 secondi? Non ho nemmeno fatto in tempo ad accenderla :-) Forse a me hanno venduto un mac speciale :-)

    "La gestione delle finestre di Windows è esemplare, e non è questione di abitudini ma di possibilità ."
    Veramente, per capire. Mi fai un esempio concreto di possibilità quando hai tempo?

    Andrea

    RispondiElimina
  30. SI
    Più va avanti questo progetto http://bit.ly/cvbWwU
    e maggiori sono i problemi per OSx. Stessa cosa vale per le Gpu Nvidia o Ati .

    Superfetch di Windows ti adoro , click su Chrome ed è gia aperto. Probabilmente il tuo Mac va meglio di quello che spesso uso io. Stessa cosa vale per tantissimi altri software (comuni e meno comuni) tutto gira meglio su Windows.

    Un esempio ? La riduzione delle finestre sia manuale che da icona.

    RispondiElimina
  31. @ Ronin

    "Domanda, Windows crasha?"

    Premetto che sono solito tweakkare ed ottimizzare windows. Ci credi che pure quel mattone-flop di vista non mi è mai andato in crash? Se opportunamente configurato, è difficile che windows crashi. Attenzione però a non fare confusioni. Il 98 spesso crashava. Idem il pessimo me. Lo stesso osannato xp, prima del sp1 non era tutta 'sta cosa. Vista è migliorato solo dopo l'uscita del sp1. Del passato ricordo con piacere il 2k. Quello era un signor s.o.. 7 mi ha soddisfatto. L'ho installato su un pc ormai datato (cpu amd athlon 64-bit 1 core 3,2 GhZ / 1,5 MB RAM / scheda video ati radeon x300) e gira senza problemi, nonostante ci siano in background antivirus e firewall.

    @ luigi

    "...forse avrai scoperto l'unico caso della storia che migra da mac a pc in questi ambiti, forse perchè questi dj che dici non sono all'altezza e non hanno più i soldi per comprarsi un mac"

    Sono parecchi i casi. Formatto settimanalmente diversi pc/notebook e una casistica ormai me la sono fatta. Per quanto riguarda i dj, non hai letto bene. Si tratta di dj di un certo livello (devo fare nomi?) che utilizzano esclusivamente macbookpro. In questo ambito sono in pochissimi ad utilizzare dei notebook con windows. Se poi non vuoi crederci, per partito preso, è inutile discuterne. Cerco solo di dire la mia, costruttivamente.

    RispondiElimina
  32. Yoda, mi sono limitato a dire che mi sembra stano, comunque ti credo ma questo comunque non implica che chi faccia certi lavori passi a pc per ora è ancora un utopia, come è un utopia che altri che fanno un altro tipo di mestiere passi a mac.

    RispondiElimina
  33. @dovella
    >"Il matromonio non riesce principalmente perché l hardware viene creato per Windows e poi in Apple si adattano con altri mezzi."

    E' esattamente il contrario. Mentre windows deve poter girare su hardware diversi ha necessità di essere pilotato (driver) da software di terze parti (sperando che siano fatti bene altrimenti si ricorre a driver generici) altrimenti non funzionerebbe. Apple ha il suo hardware e non deve preoccuparsi di girare su assemblaggi diversi!

    @dovella
    >"La cosa che mi ha sbalordito di piu è stata la lentezza e la pesantezza di come si avviano i software piu banali come Firefox, Chrome , Open Office"

    L'apertura di questi software avviene in poco più di due secondi... Ma quale Mac hai provato?... Parli del nuovo iMac 27" ma mi viene il dubbio se tu lo abbia mai visto.

    @dovella
    >"La gestione delle finestre di Windows è esemplare, e non è questione di abitudini ma di possibilità ."

    Questa non l'ho capita... windows che gestisce le finestre in maniera esemplare? E da quando avviene questo?

    Sicuramete la nota dolente poi è che nel mondo WIN (è da li che la mia esperienza nel mondo informatico ha inizio) parole come Trojan, Keylogger, Virus, Malware ecc. sono all'ordine del giorno e non esiste utente, nonostante gli antivirus da installare obbligatoriamente, che non ne sia stata vittima. Diversamente dagli utenti OSX.

    Comunque confermo che i sistemi WIN sono il TOP per i videogiochi... (anche se io continuo a preferire la PS3)
    ;)

    RispondiElimina
  34. @yoda

    Lasciamo stare l'ambito musicale... Se hai il badget usi MAC!!! diversamente ripieghi su WIN...

    http://www.youtube.com/watch?v=68JLaCZpgQ0

    Intanto dovella può vedere (forse per la prima volta) in azione gli iMac 21,5" che sono meno potenti dei 27" .

    RispondiElimina
  35. Una volta la Apple era spacciata come perfetta integrazione tra hardware e software.

    Poi qualcosa ha cominciato ad incrinarsi, perché la Apple cercava le "prestazioni" anziché la funzionalità.

    Infine, in nome delle prestazioni (e di un ridicolo concetto "performance per watt"), nel giugno 2005 Stìvegiòbbese decise che l'hardware Apple doveva essere quello dei PC Intel.

    Fino a un attimo prima, i maccaron-fanboy dicevano che Intel è lento, Intel costa troppo, Intel è inaffidabile... da quel giorno dissero che Intel è veloce, Intel è economico, Intel è affidabile, ha la Perfòrmanz per Watt e che i PowerPC sono da abbandonare, eccetera.

    In un interminabile messaggio sulla mailing list dei Maccaroni napoletani (quella dello sFrunz) dimostrai che la Apple aveva sacrificato la funzionalità e l'integrazione solo per inseguire l'irraggiungibile sogno di "potenza" di calcolo.

    Dissi che la Apple avrebbe potuto imbottire i suoi computer di hardware normalmente comprato a parte (per esempio scheda TV, modem 3G, memory cards, più porte USB, porte per compatibilità con vecchi hardware ancora in circolazione...).

    In tal modo il cliente-tipo si sarebbe detto: se vuoi la potenza di calcolo bruta, cioè se vuoi il giochino o il rendering tridimensionale, allora compri un PC; ma se vuoi tutto il resto, allora compri un Apple.

    Invece no: alla Apple si preferì la "potenza bruta" (cioè diventare dei PC-compatibili) e l'hardware ridotto al minimo indispensabile (specialmente sul numero di porte USB, cfr. in particolare i Mac Mini fino a poco tempo fa).

    Il bello è che ancor oggi, per fare le operazioni più comuni (wordprocessing, navigare, email) basta e avanza un processore PowerPC di cinque o sei anni fa.

    Certo, su un Mac Mini del 2004 ci metti 381 secondi anziché 97 per convertire uno spezzone videoregistrato dalla TV DTT, ma... veramente è questo il problema principale?

    La Apple oggi produce dei PC compatibili su cui gira un sistema disoperativo estremamente obeso, perché non solo la Apple ha rinunciato all'integrazione che prima aveva (in modo da inserirsi nel mercato dei "PC con tanti megahertz")... ma addirittura ha smesso di inseguire la funzionalità ma ha cominciato ad inseguire le "Tante Features" (non fu con OSX Tiger che si vantavano le "duecentotrenta e più" nuove features? eppure Tiger, a parte il lentissimo Spotlight e l'inutile Dashboard non aveva veramente niente di nuovo: già nel 2005 la Apple ingannava i superfighetti).

    Pensateci bene, cari maccaron-fanboys di vecchia data: era uno dei motti Apple, "just works", cioè "semplicemente funziona". Oggi, invece, ogni volta che esce un update di qualsiasi software Apple, si contano morti e feriti!

    Pensateci bene, cari maccaron-fanboys di lungo corso: era uno dei motti Apple, "think different", cioè "pensa in modo differente", non pensare come i superfighetti del PC che gareggiano a chi ha più megahertz. Ora invece la Apple produce dei PC compatibili che trovano sempre qualche PC più veloce di loro (nonostante il marketing faccia di tutto per non farlo notare).

    Una volta si poteva dire: con Apple spendi di più ma ti funziona tutto.

    Oggi si può dire soltanto: con Apple spendi molto di più, ma a parte la mela sul retro non hai altro che un comune PC neanche tanto potente.

    Infine, piccola provocazione: nel 2005 la rivoluzione si poteva fare davvero. Mantenere il vecchio hardware e mettere Linux al posto di OS/X; alla Apple bastava ricompilare per Linux le librerie Cocoa/Carbon per garantirsi una compatibilità assai più ampia di quella che costrinse alla caciara tra Rosetta/Universalbinary/eccetera.

    La Apple avrebbe venduto hardware apparentemente "antiquato" ma che avrebbe dato molte più funzionalità dei PC "con tanti megahertz" e tremila fili-hub-schede sparsi in giro.

    RispondiElimina
  36. Le stupidagini come queste, fanno bene a Apple così quando qualcuno lo comincerà ad usare dira:- ma urgentissimo di che stava parlando, ma??

    RispondiElimina
  37. @Urgentissimo!

    Nel tuo post hai solamente disquisito sull'hardware che utilizzano oggi sia macchine WIN che Mac nonchè Linux, hai enfatizzato il discorso potenza del processore ma non hai parlato di cosa se ne fa WIN di tutta sta potenza.
    La differenza è che OSX (e non intel o nvidia) è un OS con una stabilità eccezionale è indenne da Virus e quant'altro ma soprattutto vi sono applicazioni (come ho dimostrato, ma è solo un piccolo esempio, nel video sopra postato) che fanno la diffferenza e rendo il connubio Mac+OSX+App una soluzione professionale superiore...

    Gli OS WIN con le DirectX rendono alcune macchine, con i loro potentissimi processori, delle perfette stazioni di gioco!

    RispondiElimina
  38. @Luigi:

    io sono stato per decenni un detrattore di Windows:

    - sia per esperienze personali (cominciando fin da Windows 3.0, sì, il 3.0!! quello che in 512k RAM ci faceva girare il software di publishing AmiPro)

    - sia per esperienze "indirette" (il numero di amici e colleghi che mi chiamava con urgenza per chiedermi come si fa a "sbloccare" o "recuperare" o "collegare" qualcosa).

    Ebbene, incredibile a dirsi, ma con Windows Vista il numero di problemi è calato drammaticamente (sì, proprio Vista!)...

    ...e con Windows 7 praticamente nessuno si sta lamentando più. Sono improvvisamente diventati tutti espertissimi risolutori di problemi?

    Non parlo solo della cerchia di amici e parenti, ma anche dei colleghi di lavoro. Com'è possibile che nessuno si lamenta di Windows 7?

    Da questo, per onestà, ho lentamente cambiato idea sui prodotti Microsoft.


    Al contrario, Apple ha fatto il percorso inverso. E' passata dal just-works al morti-e-feriti.

    Basta leggere un qualsiasi forum Apple uno-due giorni dopo il rilascio di un aggiornamento: pare un bollettino di guerra.


    Quando dite che OSX è superiore a Windows, si può essere d'accordo solo se confrontate l'ultimo OSX con un Windows Millennium Edition.

    Per vedere sfruttata tutta la potenza di calcolo dei vostri Mac, ci vuole un Windows 7 oppure un Linux Ubuntu 10.

    Linux rivitalizza vecchie macchine abbandonate da Apple (per esempio quelle con architettura PowerPC sono supportatissime da Linux).

    Quando ho installato Ubuntu sul mio Powerbook G4 ho scoperto di avere non una macchina ma un macchinone.

    La Apple, invece, entrando nel giro dei PC-compatibili intel, ne ha ereditato il primo e più grave difetto: i PC Apple devono essere sempre più veloci per supportare gli orpelli e i fischietti multicolor delle ultime versioni del sistema disoperativo... mentre il sistema disoperativo OSX deve essere sempre più pieno di orpelli e fischietti perché in qualche modo bisogna pur sfruttare l'hardware superveloce... e quindi uno insegue l'altro, in una gara di chi costa di più e chi spreca di più.

    Windows 7 avrà pure delle richieste assai esose in termini di RAM e di hardware, ma almeno funziona bene.

    Questo non si può dire di OSX... anche il più sfegatato dei fan di Apple ha dimenticato quando è stata l'ultima volta che un upgrade di OSX si limitò a risolvere problemi senza aggiungerne.

    RispondiElimina
  39. @urgentissimo
    >"e con Windows 7 praticamente nessuno si sta lamentando più"

    Microsoft ha partorito l'OS definitivo! Ma allora di cosa stiamo a parlare...
    Finalmente l'OS che sfrutta tutta la potenza dei processori e delle schede grafiche... per una esperienza di gioco entusiasmante!
    I Virus saranno un ricordo, e dimenticatevi la defframmentazione (o no?), poi per ultimo non avrete mai più bisogno di reinstallare il sistema... Che spettacolo sto WINDOWS 7... altro che OSX!
    Ho capito è tutto uno scherzo... bravi è stato organizzato bene, e io che ci sono cascato...
    ;)

    RispondiElimina
  40. @urgentissimo

    Parli come se solo apple avesse fatto queste cavolate, mentre tutti gli altri produttori di software ed hardware siano onesti e coerenti.

    Per quanto riguarda il passaggio ad intel, secondo me Apple ha fatto una grande mossa a passare su piattaforma Intel aprendosi al mondo della virtualizzazione. Pensi che sia stato facile? Pensi che ancora oggi non ci portiamo avanti tutti i problemi del cambio di piattaforma?

    Sul fatto che avanzano i processori di due anni fa per gli utilizzi comuni penso che sia chiaro a tutti ma ancora una volta: è un problema solo di Apple?

    A proposito dei famosi morti e feriti agli aggiornamenti, hai in mente una percentuale dei morti/feriti rispetto a chi l'ha fatto senza problemi?
    No perchè basta aprire un forum a caso su qualsiasi sistema operativo e vedi che morti e feriti ce ne sono anche li.

    Senti, visto che ci siamo, tu che critichi tanto apple perchè ha lasciato fuori dall'aggiornamento il vecchio iphone 2g di 3 anni fa ci parli di cosa è successo all'N900 e meego?

    RispondiElimina
  41. Per quanto riguarda Windows 7 fate tutte le domande che volete,
    stasera anche sul tardi vi risponderò io .

    Thx

    e Standig Ovation per Urgentissimo

    RispondiElimina
  42. http://www.liquida.it/vbootkit/

    http://news.wintricks.it/web/sicurezza/30984/bug-windows-7-vecchio-di-17-anni/

    http://www.vistablog.it/windows-7/bug-di-windows-7-64-bit-apre-i-pc-agli-hackers/


    ecc. ecc. ecc.

    RispondiElimina
  43. Ecco un altra prova che dovella preferisce lo stile tifoso di un prodotto più che apporre critiche sensate e poi parlano dei fan-boy Apple...............

    RispondiElimina
  44. Allora, chiariamo qualche punto:

    @Dovella:

    riguardo alle favole: esatto, se avessero detto "il mac è più veloce di windows" si, l'avrei bollata con la favola. Qui però dicono, è più lento, ma più stabile, e non è steve jobs a dirlo ma gli sviluppatori di steam. Visto che non vedo perché dovrebbero mentire ( e visto che se volessero mentire, direbbero che è anche più veloce) non vedo perché non credergli.

    riguardo a "cosa mac può fare e windows no": è lo stesso discorso al rovescio: sul mac si può far tutto, giocare, progettare, redering 3d e architettura, ma lo si fa male. Allo stesso modo i creativi ( che nel computer vedono un mezzo, e non un passatempo) possono lavorare su un windows, ma lavoreranno peggio.



    >La cosa che mi ha sbalordito di piu è stata la lentezza e la pesantezza di come si avviano i software piu banali come Firefox, Chrome , Open Office , ma anche lo stesso Safari.

    Bhè, hai scelto quanto di peggio ci sia su piattaforma mac: sia firefox che Open Office sono state trasportate in maniera assolutamente pessima, e sono sempre state lentissime. Tanto che, per entrambe ci sono le controparti sviluppate appositamente per mac: Camino e NeoOffice, integrate con l'ambiente acqua e ben più perfomanti delle versioni madri. Riguardo a Chrome, fino all'ultima realse (5.0) non è stato un gran che, ma sei sicuro di non aver preso una beta? Riguardo a Safari ho i miei dubbi: non è un browser eccezionale ( sicuramente non al pari di opera), ma se davvero sei utente Internet Explorer hai poco da criticare :-)

    >La gestione delle finestre di Windows è esemplare, e non è questione di abitudini ma di possibilità .

    mica tanto, la modalità della trasparenza è insopportabile e quella di Vista ( quel carosello di finestre in prospettiva) assolutamente inutile.
    L'unica cosa è la possibilità di accostare due finestre una affianco all'altra ( auspicata in ambito mac più o meno dalla 10.3, ma mai arrivata), per il resto la gestione in windows è tutt'altro che apprezzabile.

    Riguardo all'integrazione software hardware: il problema nacque dal fatto che, a scapito di quanto abbia sostenuto apple, la transizione a intel è stata alquanto dolorosa. Questo è evidente in Leopard ( su ppc andava bene fin da subito, su Intel si dovette aspettare la 10.5.6). In realtà, lo stesso fatto di costringere gli sviluppatori a due versioni per ogni applicazione, una intel ed una powerpc, ha abbassato notevolmente la qualità del software apple. Però, è anche vero che finalmente tutto stà tornando nelle righe. Snow Leopard, che non ho mai mancato di criticare, se fosse stato presentato a settembre, come previsto, sarebbe uscito in versione 10.6.3, ovvero in una versione stabile. Gli stessi software indipendenti ora stanno passando a intel only, e la differenza iniziano a sentirla anche i miei amici intelzozziani.

    @Yoda: quelli in difficoltà che hai visto sono sicuramente stati tra i temerari ad aggiornare a Snow Leopard, e le prime tre versioni ( .0, .1 e .2) erano effettivamente degne di casa redmond.

    RispondiElimina
  45. Infine, a urgentissimo:

    fino a che parli di apple, non posso che darti ragione. Una sola precisazione: le novità delle 200 features in più era una costante in tutte le relase di Mac OS X, Snow Leopard è stato criticato anche per questo.

    Su Windows già mi rendi meno amichevole: che Vista prima e 7 poi diano meno problemi non credo che nessuno abbia da ridire ( si potrebbe anche dire che non ci voleva molto), riguardo a mac, tralasciando i problemi legati alla transizione, tu prendi per esempio ciò che leggi nei forum. Ti inviterei però a girare per un qualunque forum per windows, e scoprire quanti assurdi problemi puoi trovare per ogni piattaforma, mac, PC, Linux: internet è il più gran contenitore di stupidità umana, e il tipo che si lascia cadere il portatile da 10° piano per poi chiedersi perché non si accenda non è poi così raro da incontrare ( anzi, sono la maggioranza).

    Inoltre, molti di quelli che lamentano problemi su mac sono la peggior specie di utenti che l'universo apple abbia mai avuto la gioia di incontrare, gli switchers.
    Approdati su mac per non si sa bene quale motivo, hanno iniziato ad usare e installare mirabolanti utility di sitema che promettevano risparmi di spazio, veocità supersoniche e grandi scopate in riva alla spiaggia ( stile windows, insomma). Naturalmente, i programmi in questione sono tutti di pessima qualità, e i danni che possono provocare sono a dir poco sorprendenti.

    RispondiElimina
  46. @Gian

    La falla che hai linkato era una grossa bufala , per quanto riguarda altre fallo, ogni mese vengono in ogni caso fixate senza veli ne segreti. Intanto i Windows user sono al sicuro perché tutti hanno un Av.

    @Marlok
    I presunti sviluppatori di Steam dicono una grossa fesseria e lo sanno benissimo. Quando con Windows hai una macchina installata in modo corretto , non avrai alcun tipo di problema, e poi l'operazione Mac su Steam è stato ed è un advertsing ma non ne voglio parlare qui .

    Tutto quello che può fare un Mac , un Pc lo fa ad occhi chiusi e la stragrande maggioranza dei software gira assai meglio su Windows, viceversa non tutto quello che puoi fare con un PC ti sarà facile su un Mac (i virtualizzatori e i vari bootcamp non avrebbero raccolto tanto successo ) .

    Non ho provato ne camino ne neo office , saranno sicuramente delle ciofeche , su Windows uso Chrome è se installi Office 10 (puoi averlo un mese gratis RTM ) capira che significa versa suite per lavorare. Tuttavia non a tutti può servire tale suite e quindi Open Office va piu che bene.

    Per quanto riguarda il carosello di Windows Vista/7 resta inutile come quello di OSX dove resta impossibile trovare una finestra durante l'esecuzione. Prova ad usare ATL+TAB , con WIndows 7 ad ogni passaggio avrai altre finestre in trasparenza e questa si chiama aumento della produttività con Eye Candy. Aero Snap è una feature straordinaria, azzeccare le due finestre è la cosa più comoda che un Os possa avere.

    Il passaggio da PPC a Intel vi è costato ? Beh la colpa non è mia, intanto visto che lavorano su pochi hardware potevano recuperare senza il minimo problema e intanto i disagi sono vostri non miei. Perché pagare di piu ed ottenere sempre meno ?

    @Marlok

    Paradossalmente urgentissimo ha ragione, con Vista i problemi svanivano ed è per questo che la gente si lamentava inizialmente.
    I software erano radicalmente incompatibili quindi si doveva passare ad una nuova versione, i driver dovevano essere scaricati per Vista per qualsiasi periferica si possedeva , il crapware ha fatto la sua parte, il passaggio è costato parecchio in termini di amore verso il sistema, ma con Windows 7 il percorso sacrificale di Vista finisce.


    @Gian,
    anche il tuo OSX deframmenta , e soprattutto è BUCATO SENZA PROTEZIONE.

    RispondiElimina
  47. @dovella
    >Non ho provato ne camino ne neo office , saranno sicuramente delle ciofeche

    e poi dici di non essere prevenuto...

    RispondiElimina
  48. @luigi:

    Questa non è una "guerra contro Apple".

    La cosiddetta "guerra contro Apple" è un mito inventato dai Mac(caroni)-fanboys.

    Hanno inventato un personaggio leggendario ("Apple hater") per evitare di guardare in faccia alla realtà.

    La realtà è che Apple oggi è esattamente ciò che i Maccaron-fanboys accusavano la Microsoft negli anni scorsi.

    Cioè: bug, problemi, vulnerabilità, guai, menzogne...

    Sì, menzogne: si è sempre detto che gli Apple erano "per la grafica" e poi si scopre per esempio che i Macbook avevano un display che sulla carta era dichiarato "16 milioni di colori" e in realtà le specifiche dicevano "65mila colori".

    Si è sempre detto che gli Apple erano "la perfezione", e il calore faceva ingiallire le tastiere dei Macbook, faceva andare a fuoco (o esplodere) gli iPhone...

    Si è sempre detto che la Apple era ottimamente progettata, e poi si scopre che gli alimentatori dei Macbook erano sottodimensionati (tant'è che in caso di eccessiva richiesta di corrente andavano ad estrarne dalla batteria, stressandola e riducendone il ciclo di vita), e malamente raffreddati (il prestigioso Macbook Air che quando diventava troppo caldo spegneva il secondo "core" del processore, rallentando drasticamente il sistema)...

    La lista potrebbe continuare a lungo, passando per la "doppia GPU" (che in realtà era "una esclude l'altra"), per il falso mito delle "performance per watt" (per cui i processori PowerPC davano prestazioni nettamente migliori dei primi Macintel, nonostante sul sito Apple si sparlasse di "da 2 a 4 volte più veloce"), per gli upgrade del sistema operativo che finiscono sistematicamente in "morti e feriti", per le soluzioni tecnologiche esplosive che però nascono e muoiono in un anno (TimeCapsule, do you remember?)

    Il "mito Apple" si rivela essere una serie di sempre più squallide operazioni di marketing.

    Per un crudele scherzo del destino Apple è diventata peggio di come avete sempre descritto la Microsoft.

    Non siamo noi a dirlo: basta sfogliare un qualsiasi forum dedicato ad Apple.

    Anzi, spesso e volentieri è la Apple stessa che sulle sue pagine ufficiali ammette la verità (salvo poi, talvolta, pentirsene ed eliminare le tracce).

    Per esempio, quando ci fu quella famosissima e indimenticabile pagina ufficiale Apple in cui si raccomandava caldamente di installare antivirus.

    RispondiElimina
  49. "Cioè: bug, problemi, vulnerabilità, guai, menzogne..."

    Rispondimi seriamente, Microsoft è diversa? Nokia è diversa?

    "Si è sempre detto che gli Apple erano "la perfezione""

    Prodotti perfetti? Nessuno li fa. Forse meno cessi degli altri.

    "faceva andare a fuoco (o esplodere) gli iPhone..."
    Quanti iPhone sono andati a fuoco? Quanti sono esplosi?

    "TimeCapsule, do you remember?"
    No, i don't remember. Perchè ce l'ho e a me funziona ed ha tre anni. A chi si è rotta l'hanno cambiata in garanzia anche dopo la scadenza, lo sapevi questo?

    "Il "mito Apple" si rivela essere una serie di sempre più squallide operazioni di marketing."

    Un pò come questa?

    http://www.youtube.com/watch?v=En7cdBhlrGU

    RispondiElimina
  50. "I presunti sviluppatori di Steam dicono una grossa fesseria e lo sanno benissimo."

    Mi ricordi qualcuno, se qualcuno la pensa come lui bene, altrimenti sono comunisti :-)

    "Per quanto riguarda il carosello di Windows Vista/7 resta inutile come quello di OSX dove resta impossibile trovare una finestra durante l'esecuzione. Prova ad usare ATL+TAB"

    Prova ad usare F9.

    "Il passaggio da PPC a Intel vi è costato ? Beh la colpa non è mia.."
    E perchè nel caso di Vista il passaggio a driver e software nuovi doveva essere un problema dell'utente?

    RispondiElimina
  51. Ronin

    Basta provarli i prodotti per comprendere ;)

    RispondiElimina
  52. @luigi:

    dici che "OSX/giochi è un binomio giovanissimo"...? ah, ah, ah!! ottima questa!! Dillo ai Maccaron-fanboys di lungo corso e guarda cosa ti rispondono!

    Cinque anni fa sul Powerbook io mica giocavo con Pacman... giocavo invece con America's Army! Mica noccioline! Quello non conta?

    E poi quel termine "giovanissimo", quanto può durare? Un mese? Sei mesi? Un anno? Dopo un anno non è più un binomio "giovanissimo". Allora com'è che da anni il gaming sul Mac arranca sempre?

    L'installer OSX "più facile" di quello di Windows? Ah, ah, ah! Buona questa! Come se su Windows ci volesse la Laurea Specialistica in Installazioni Software...


    ***


    Il commento di Yoda meriterebbe la prima pagina del blog!!

    RispondiElimina
  53. "Basta provarli i prodotti per comprendere ;)"

    Appunto...

    RispondiElimina
  54. @Dovella: per la tua affermazione su office meriti il bidone d'or o dell'anno: non importa che piattaforma, con word microsoft ha espresso al meglio tutto il suo potenziale: rendere impossibile e travagliata persino un esperienza di videoscrittura, quella che una normalissima macchina da scrivere olivetti già ti permetteva di fare.

    Non a caso la stampa c'è l'ha a morte con microsoft: chiunque sia solito scrivere, me compreso, è per forza di cose passato per word e, man mano che il programma veniva distrutto dalle varie versioni 95, 98, 2008 ecc... tutti, tutti hanno imparato a DETESTARE microsoft, per aver reso impossibile l'operazione più banale

    RispondiElimina
  55. Marlok per quanto riguarda la certa stampa ,......... ho creato una tavola a libera interpretazione che un giorno sarà compresa http://bit.ly/bl49iZ mi spiace non poter essere esplicito.

    Office 2010 (ma anche il 2007) hanno raccolto review spaziali , guardale da solo ;)
    http://bit.ly/9M6SzE

    RispondiElimina
  56. Interessante... vediamo un po' le novità connesse a word...

    interfaccia ribbon: già a vederla in demo si intuisce di che macello si tratti.

    Non a caso, vedo che i commenti sono "now less distracting" e "love it or hate it, it's here to stay", bel modo per dire rassegnatevi

    salvare i documenti in cloud: ah bhè, siamo salvi!

    salvare i documenti in pdf: capirai, su mac è integrato nel sistema operativo e presente per tutte le applicazioni

    interfaccia semplificata per la stampa: cosa vuorrà dire, che forse prima stampare era tortuoso? Bhè, complimenti: all'alba del 2010 ( anzi, alla metà) stampare è diventato accessibile a tutti. solo su word

    screen capture: wow, l'eccitazione cresce

    image editing: oh, si sentiva la mancanza di qualche altra features, giusto per fare un po' più di bordello tra i menù contestuali ( ma vabbè va, forse questa è anche venuta benino)

    preview copia incolla: mha, e sta roba a che serve? vabbè va, promuoviamola sulla fiducia ( in attesa di vedere se sarà altro bordello o meno)

    supporto 64 bit: si, in effetti per scrivere più di 8 GB di ram sono assolutamente necessari ( almeno su word)

    versioni gratuite: ah, ecco perché sono tutti entusiasti. Finalmente, non dovrai più spendere un capitale per non scrivere su un programma di videoscrittura

    RispondiElimina
  57. Urgentissimo, anch'io su os 9 giocavo e come ma da qui a dire che mac e giochi sia un binomio consolidato ce ne vuole. Poi vi mettete ad elencare i problemi che ci sono citando i forum che sono tali proprio per fare questo e cioè aiutare un utente che ha problemi, non ho mai visto un forum ove ci siano tutti post che dicono "mammamia come va bene il mio mac o il mio pc". Aggiungo che la maggioranza di questi problemi sono di utenti che non sanno usare il sistema e ne combinano di tutti i colori. Poi ci sono quelli che riempiono il sistema di stronzatelle per avere magari il nome vicino all'orologio ecc. ecc. e poi si lamentano che è lento. Si citano iphone esplosi come se fossero tutti saltati in aria e che, si mette a confronto il pc di barby con ipad e si dice che il primo e migliore. Insomma io sostengo che le critiche si fanno e come ma non mi sembra questo il modo giusto come se solo osx sia criticabile e win 7 invece funziona alla perfezione. Parlare male di safari e facile se non si tiene conto che dall'altro lato c'è IE che fa pena anch'esso parlare male di itunes quando dall'altro lato c'è wmp, mi sembra troppo e questi sono solo 2 esempi.

    RispondiElimina
  58. @Marlok

    Ti puoi anche sbattere 9 mila volte con la testa contro il muro, meglio della suite office non ce niente :) Se poi vuoi leggere o interpretare audcazzum quello che vuoi , sei libero di farlo.
    PS. Ti ricordo per come programma di videoscrittura (ben diverso da word) è sempre esistito gratuitamente in Windows "WORDPAD" :)

    i PDF nativi su mac ? Non è una feature funzionante sempre , spesso è causa di crash :)

    Stampa e stampanti in Windows sono sempre state feature invisibili , spesso le cose quando si MOSTRANO o METTONO IN EVIDENZA, diventano NUOVE .

    @Luigi

    Hai ragione su IE, è un pessiomo browser per ora .
    Lo uso solo quando mi serve strema sicurezza durante la navigazione o per sezioni di flash intense, per il resto Chrome è il TOP.

    RispondiElimina
  59. @dovella

    >Marlok per quanto riguarda la certa stampa ,......... ho creato una tavola a libera interpretazione che un giorno sarà compresa http://bit.ly/bl49iZ mi spiace non poter essere esplicito


    Ma LOL! "Mental washing", ma che vuol dire? Ahahah...se non si sa l'inglese, non è meglio scrivere in italiano? Forse è più facile. :)

    RispondiElimina
  60. Ho detto di non poter essere esplicito :)
    Impara a leggere ;)

    RispondiElimina
  61. @ dovella
    A me non risulta che la feature sui pdf sia causa di crash.
    L'unica causa di crash che mi risulta almeno nel mio caso riguarda safari e flash, ed è una cosa molto fastidiosa ma d'altronde sappiamo che la mela e flash sono hai ferri corti. Questo è quello che ti posso dire per quanto riguarda la mia esperienza di crash. La mia esperienza con snow è buona da quando siamo arrivati alla 10.6.3. Certo non ha raggiunto la stabilità di tiger che aveva un solo problema riguardante la gestione dei server e il controllo remoto.

    RispondiElimina
  62. "i PDF nativi su mac ? Non è una feature funzionante sempre , spesso è causa di crash :) "

    E che poteva dire? Che era una cosa utile? Te l'ho detto Dovella, cerca di essere più obiettivo, ne guadagnerai in credibilità.

    RispondiElimina
  63. Ronin,

    Su Windows 7 ho le stesse preview nella cartalla, mi basta installare http://www.nitroreader.com/download/Default.aspx (adobe Reader è un crapware )oltre ad avere preview PDF , abbiamo tanti altri formati :)

    Ma solo io sono cosi sfortunato su Mac da far impallare le preview in PDF ?!
    Ed è veloce.... funziona :)

    RispondiElimina
  64. >Ti puoi anche sbattere 9 mila volte con la testa contro il muro, meglio della suite office non ce niente :)

    oh, finalmente l'hai capito, non c'è niente di peggio di office. Ah no, cazzata, non hai capito proprio nulla.
    Ma sai, la cosa non mi stupisce. Chi è abituato a usare windows non può che trovare eccellente un programma come word. In fin dei conti, un programma di videoscrittura che non ti fa scrivere è l'ultimo dei tuoi problemi.

    >i PDF nativi su mac ? Non è una feature funzionante sempre , spesso è causa di crash :)

    e ci mancherebbe... com'è vero che os x non supporta i 64 bit, che il monitor non si spegne, che non puoi cambiare il nome utente...

    RispondiElimina
  65. @dovella

    Sì, ma "mental washing" non vuol dire niente in inglese. E neanche "laked". Praticamente ti sei inventato una lingua.
    Io non saprò leggere, ma neanche tu a scrivere in english...e scusami..

    RispondiElimina
  66. "Io dovrò imparare a leggere, ma anche tu a scrivere in english...e scusami..."
    (Piccola correzione alla forma)

    RispondiElimina
  67. @Marlok

    Hai fuso, torna piu tardi.

    @Gigi , perfetto , ma in quella tavola non è scritto niente di ESPLICITO ;)
    Libera interpretazione.

    RispondiElimina
  68. Ti scriverò una lettera con office ;-)

    RispondiElimina
  69. @Dovella

    Ma nulla di corretto. XD
    E non mi pare tanto difficile. Ci sono Engadget, Wall Street Journal, Mashable, Gizmodo che prendo le notizie dalla fonte (source) e le distorcono (?), le modificano (??) e le notizie cambiate a favore della casa della mela (???) fanno il giro di Social Network. Questo porta a tutto quell'elenco di cose scritte in un inglese a dir poco discutibile, ma sorvoliamo. Quindi i media fanno il lavaggio del cervello (brainwashing, in inglese) e inducono le persone a comprare prodotti con le mele rosse. Quindi alla fine persone ridotte ad animali (cioè instupidite) fanno la file di fronte agli Apple Store.

    Non è tanto criptica la vignetta, ma nemmeno tanto realistica, altrimenti noi faremmo parte degli eletti che non vengono ipnotizzati dai cattivoni che vogliono far comprare solo prodotti "melosi". LOL!

    RispondiElimina
  70. Ripeto , la vignetta è a libera interpretazione.

    Forse alcuni punti li hai colpiti , ma nel meglio ti sei perso parecchio......... ci sono dei punti chiave interessanti

    RispondiElimina
  71. Ma? Dovella dire che i giornali fanno il 100% della pubblicità ad Apple è come dire che chi usa mac sono tutti stupidi, non è così e non vale nemmeno l'inverso ovviamente cioè per win. . Vedi alla fine è vero che la pubblicità fa la sua parte ed Apple la fa benissimo, ma alla fine se fosse palesemente falso ciò che scrivono giornali e blog la gente se ne accorgerebbe, nel senso compro un mac e vedo che fa pena non lo comprerò mai più a meno che non sia uno stupido masochista. Alla fine è sempre quello il discorso a scegliere è il cliente, infatti tu tra i due sei orientato su win. Le file che si fanno davanti agli Apple store sono file di gente palesemente consumista che fa le stesse file magari davanti a qualunque negozio appena mettono su un po' di saldi ed io lo ritengo stupido (è un opinione personale). In virtù di ciò starei attento a dire che è la pubblicità che fa il grosso delle vendite per Apple.

    RispondiElimina
  72. @Luigi

    Meglio chiudere questo discorso perché non ne posso parlare.

    RispondiElimina
  73. Perché non ne puoi parlare?

    RispondiElimina
  74. @Gian:

    se leggi i forum Mac, troverai montagne di lamentele sul fatto che al Mac mancano i giochi.

    Ma naturalmente i Maccaron-fanboys hanno sempre due metri di giudizio:

    * il fatto: "al Mac mancano i giochi"

    * sul forum Mac: "oh, che tragedia, abbiamo pochi giochi, cosa si può fare per convincere le software house?"

    * al di fuori del forum Mac: "oh, che delizia, abbiamo pochi giochi, si vede che il Mac è un computer serio!!"

    :D :D :D

    RispondiElimina
  75. Sei un utente Mac? Esci da questo luogo di perdizione, dove cancellano commenti come questo Il tempo è la cosa più preziosa, no bruciamolo così.
    ;-)

    RispondiElimina
  76. @Filiberto:

    hai ragione, è un luogo di perdizione.

    Un Maccaron-fanboy che entra in queste pagine si trova di fronte alla verità (benché detta con ampi spruzzi di ironia)... e perciò rischia di capire come stanno le cose!! ;-)

    Il TERRORE dei maccaron-fanboys si chiama SWITCH-BACK: lo "switch" al contrario, cioè il passare da Apple a Windows oppure Linux.

    RispondiElimina
  77. @Gian:

    i Maccaroni di recente maccaronata non capiscono tutta la "filosofia Apple" che c'era dietro quelle due parole: just works.

    Era la seconda metà degli anni '80: in casa Apple si vedeva davvero il "just works". Il processore non era velocissimo, lo schermo non aveva granché di risoluzione ma la stampa era uguale a quel che si vedeva a video, l'interfaccia era intuitiva, eccetera.

    Mentre in casa PC-compatibile si cercava "tanta potenza", negli anni '80 sul Mac si cercava il "just works": soluzioni non sempre al top della gamma ma efficienti, e perfino eleganti rispetto ai PC-compatibili.

    Ecco: una volta la Apple era così; oggi, di quel "just works", rimane solo uno sbiadito ricordo.

    Per esempio, da diversi anni (e specialmente da quel fatidico 2 giugno 2005, quando Stìvegiòbbese gridò "contrordine, compagni! intel buono, powerpc cattivo!!") i PC Apple inseguono il mito dei gigahertz.

    Certo, in vent'anni cambiano molte cose. Specialmente nelle teste di chi guida l'azienda.

    Da un po' di anni a questa parte l'obiettivo dell'azienda è di soddisfare soltanto l'azionista.

    Quindi, poco importa che oggi i computer Apple siano dei PC compatibili che costano il doppio: l'importante è pubblicizzarli come se fossero grandiosi.

    Poco importa che OSX sia una selva di vulnerabilità, e che gli aggiornamenti facciano "morti e feriti": l'importante è pubblicizzare OSX come necessario a qualcosa, non si sa più cosa (piaccia o no, Autocad è lo standard, Word/Excel è lo standard, eccetera).

    Poco importa che il telefonino Apple sia castrato e il tablet Apple sia ancor più castrato: l'importante è pubblicizzarli come "rivoluzione" in modo da attirare i gonzi.

    Poco importa che sempre più spesso l'utente Apple si lamenti. Tanto, l'utente Apple, nato nel mito della mela ("per la grafica, meglio Apple", oppure "Apple paghi di più ma funziona bene", eccetera), istintivamente non vuole ammettere la verità.

    Dopo aver speso milionate, è davvero dura ammettere che la Grande Azienda Tanto Vantata gli ha rifilato un bidone.

    "Bidone" non è un'esagerazione, non è ironia. Sul sito Apple ti vantavano quel Macbook con schermo a "16 milioni di colori": poi inserivi il codice del pannello sul sito del fabbricante e scoprivi che in realtà era "65mila colori".

    "Bidone" è una parola appropriata per quei Macbook le cui tastiere, a causa del calore, si ingiallivano. Oppure per i Macbook (normali e "pro", anche unibody) che ti arrivavano con crepe nei punti più delicati. Dopotutto, cosa aspettarsi? Sono dei PC Foxconn con marchietto Apple, sono Made in China, ancorché "Designed in California" (capirai).

    E che dire dei Cinemadisplay con i pixel guasti? Fino a sette pixel guasti, l'ordine interno Apple era di non sostituirli. Pensa tu un display pagato un paio di stipendi e mezzo che dopo qualche mese mostra un grappolo di pixel "stucked" e l'Assistenza ti dice che non puoi sostituirlo in garanzia.

    Insomma, io sono un pochino più anziano di voi e quindi ho visto tutta la "parabola" Apple. Ho visto cose che voi mortali non potete nemmeno immaginare.

    Ho sfogliato, quando era una novità assoluta in Italia, un catalogo di computer in cui si annunciava il nuovissimo Apple III a soli otto milioni e mezzo di lire (più iva).

    Era l'Apple III di Stìvegiòbbese, quello che per essere "silenzioso" non doveva avere ventole dentro, e perciò diede un'infinità di problemi a causa dell'eccessivo calore generato. Meno male che all'epoca non avevo i soldi per comparlo.

    Credo che siamo in pochi a poter giudicare il fenomeno Apple avendone una chiara panoramica di un quarto di secolo.

    RispondiElimina
  78. Ah, ah, ah!!

    - a proposito di "microSIM" per quella ciofeca di iPad basta tagliuzzare: (clicca qui per l'immagine)

    - a proposito di "microSIM" nei vecchi iPhone: basta incollarci un po' di cartone: (clicca qui per l'immagine)

    Insomma, come al solito il "futuro" fabbricato da Apple si riduce ad un pasticciaccio brutto di via Merulana... ;-)

    RispondiElimina
  79. @ Urgentissimo!

    "Il commento di Yoda meriterebbe la prima pagina del blog!!"

    Grazie! Troppo buono :-)

    RispondiElimina
  80. Va be, urgentissimo con te non si può discutere, primo perché non tieni conto dell'economia delle cose, ricordi il passato di Apple senza tenere conto che Apple ad un certo punto stava fallendo con quella politica, insomma quello che ti voglio dire è: ricordi con la filosofia di prima Apple dove stava andando a finire? comprare un mac prima era cosa per pochi oggi invece facendo le scelte che ha fatto, che possono essere discutibili o no, sta conquistando fette di mercato sempre più importanti e software che prima non esistevano su mac stanno cominciando a guardare quest'ascesa con occhi diversi (Vedi Autocad), e a te forse questo non va giù. Si può dire che Apple è chiusa (e lo è) si può dire che è tutto a pagamento e lo è ma per ora queste scelte si stanno rivelando vincenti e te ne devi fare una ragione. Poi accusate i mac-user di creare leggende e poi spari delle falsità assurde sugli aggioramenti che farebbero morti e feriti citando per l'ennesima volta i forum. Allora io ti dico e sono un mac-user da tantissimi anni e ne o usati di mac, Comprati un mac fai gli aggiornamenti e al 90% non avrai un problema poi come tutta l'informatica di questo mondo il problema può sempre capitare. Guarda che esistono anche i forum win. valli a vedere e vedrai quanti problemi sono veri e quanti invece sono solo stupidagini e questo vale anche per mac te ne devi fare una ragione. Poi come tutto in economia c'è chi scende e c'è chi sale oggi salire tocca ad Apple fattene una ragione anche di questo. Per quanto riguarda linux penso invece che ci vorrà ancora moltissimo tempo affinche quella filosofia prenda piede in modo rilevante siamo ancora nel pieno del software proprietario.

    RispondiElimina
  81. @Luigi

    Ma quale vincenti scusa ? Apple ha il 4% di quota di mercato da 4 o 5 anni, e da li scende e non sale. Ti posso dar ragione sulla plitica vincente di Iphone , ma sei assolutamente fuori pista per il settore Desktop Notebook ;)

    RispondiElimina
  82. Ma tu dici, quel che certo è che prima vedere un mac in giro era cosa rara adesso lo è molto meno, aggiungo che questa cosa non fa molto pacere hai mac-user, non per un fatto stupido di esclusiva capiscimi, ma per un fatto di "commercialità" quando una cosa diventa troppo commerciale qualcosa sicuramente si sta perdendo, non credi?
    Penso che a prescindere da quote il fenomeno dei mac meno rari di prima è un qualcosa che è un dato di fatto. Puoi confermare che vedere un mac in giro non è difficile come una volta?

    RispondiElimina
  83. I conti si fanno in modo diverso.
    Su 100 Computer venditi (nel mondo) 4 sono Mac.
    Il mercato si amplia ogni giorno , e la crescita dei mac è minima rispetto alla controparte.

    RispondiElimina
  84. @dovella

    Ecco di quale crescita si parla!
    Articolo di aprile 2010:

    http://notebookitalia.it/os-mac-os-x-cresce-a-spese-di-windows-8466

    Interessante l'ultima parte in cui dice: "E' interessante constatare che il Portogallo apprezza molto Windows con una media del 96.6%, mentre il Lussemburgo vede il 14.3% dei suoi internauti collegarsi attraverso un sistema Apple."

    RispondiElimina
  85. @dovella
    >"Su 100 Computer venditi (nel mondo) 4 sono Mac."

    Hai presente che si sta paragonando decine di produttori che montano WIN per accordi commerciali, contro un solo produttore che distribuisce sia il suo esclusivo hardware che il suo esclusivo OS?
    Se permetti è un ottimo risultato avere una fetta di mercato superiore al 5%... e il trend è positivo!

    E comunque Apple sta avanti a colossi come ACER e Toshiba che oltretutto offrono anche macchine particolarmente economiche.

    RispondiElimina
  86. @Gianfranco.

    Ma parlo Tedesco ? Guarda che installare OSX su una sola macchina non è un vantaggio , ma un altro limite del vostro OS che per portarlo ai livelli di stabilità Win impiegherebbe piu di 10 anni.
    In ogni caso , il mercato cresce molto di piu di come cresce apple in questo settore , quindi in realtà ce poco da festeggiare per voi.

    RispondiElimina
  87. Personalmente da mec-user non mi interssa di festeggiare nemmeno se Apple raggiungesse il monopolio.

    RispondiElimina
  88. Luigi

    E allora non hai ancora subito la treasformazione al 100% in MAC carone :D

    RispondiElimina
  89. ah? perchè tu ti sei trasformato in un pc? dai ma finiamola con queste cose da fan-boy.

    RispondiElimina
  90. @luigi

    Ma è proprio perché tengo in conto quella che tu chiami "l'economia delle cose", che riesco a vedere al di là delle boiate sparate dal marketing Apple.

    Qualche anno fa è stata presa una decisione definitiva: non inseguire più la soddisfazione del cliente, ma inseguire la soddisfazione dell'azionista.

    All'azionista non interessa se il prodotto è una emerita ciofeca™: interessa soltanto che in borsa il titolo AAPL salga alle stelle, poi interessa vendere, per poi aspettare la fine della caduta e l'inizio di una nuova salita del titolo.

    Per l'azionista non è importante che l'hardware funzioni; è importante che le agenzie di stampa facciano pubblicità gratuita parlando di quei deficienti che si appostano tre giorni prima per comprare il primo iPhetecchione4.

    La pubblicità gratuita e virale è garantita dalla enorme massa di superfighetti che per sentirsi più "in" si spellano le mani ad applaudire prodotti castratissimi come l'iPernacchiad.

    Quando la Apple era davvero "il mito", nessuno faceva la fila davanti ai negozi per comprare l'ultimo prodotto.

    Quando la Apple era veramente "mitica", nessuno apriva un blog per raccontare degli avvistamenti di Macbook e iPod in telefilms e telenovelas.

    Nessuno gridava l'ASSENZA delle porte USB sarebbe un vantaggio.

    Nessuno vantava come "feature" l'essere costretti a comprare tutte le feature più ovvie da Appstore.

    Quando la Apple era "mitica", lo era per i suoi prodotti, non per la mostruosa omologazione dei superfighetti.

    RispondiElimina
  91. Urgentissimo, non credo onestamente che Apple ha abbandonato l'user per l'azionista, ma questa è la tua tesi e la rispetto anche se mi sembra una tesi più da mac-user malinconico che da "critico". Detto ciò i superfighetti non sono per nulla e te lo posso assicurare, la maggior parte dei mac user. Il mac-user ad esempio (ma questi sono esempi miei personali non dice che l'air è uno spettacolo che time capsule è un hard disk superione) il mac-user vero ha un cervello e spesso quello che infastidisce é la posizione di superiorità con cui un utente win o mac si pone nei confronti delle scelte dell'altro chiamandolo "rincoglionito" senza sapere il reale motivo della sua scelta, diciamo per partito preso.
    Te lo ripeto cosa doveva fare Apple secondo te doveva fallire? Lascia perdere che tu come me magari per non farla fallire avresti fatto altre scelte, queste però a mio avviso sono un po' come le chiacchiere da bar perché in realtà ne io ne tu (credo e puoi rispondermi con onestà) sappiamo come si gestisca un azienda come Apple o Microsoft.
    Detto ciò, chi ha detto che l'assenza di porte usb è un vantaggio è un cretino che sia esso un fan-boy un esperto o no. Per quanto riguarda spero che quando ti riferisci alle future più ovvie spero che tu non ti riferisca ad iphone senza mms (all'inizio) ad esempio perchè ti ricordo che Apple è giovannissima del mercato telefonia e ha fatto miracoli sotto quest'aspetto e credo che questo sia innegabile. Poi si può discutere dire che per te è una ciofeca, va benissimo fa parte del gioco della scelta.
    Della presunzione di superiorità che ti dicevo all'inizio è diciamo il motivo per cui sono intervenuto nell'articolo dicendo che per me era superiore OSX rispondevo soltanto negli stessi termini dell'articolo, una cosa è criticare è una cosa è scrivere una falsità. Scrivere che OSX è un mare di crash è una falsità, scrivere che gli aggiornamenti fanno morti e feriti è una falsità (e credimi, con affetto, lo è). Come sarebbe una falsità se io scrivessi in un articolo che WIn7 fa cagare. Cerchiamo di essere tutti un po' meno tifosi nelle nostre critiche e vedi che ci capiamo benissimo. Insomma per criticare un fan-boy non ha senso scendere al suo stesso livello e mi riferisco ovviamente all'articolo pubblicato sul blog. Non credi?

    RispondiElimina
  92. Attenzione:

    è un dato di fatto che la Apple vuol contentare gli azionisti a scapito dei clienti.


    Ma come, "alimentatori sottodimensionati"? Roba da cinesino di serie B !!!

    Ma come, "schermi a 65mila colori falsamente dichiarati da 16 milioni di colori"? Roba da cinesino taccagno e spilorcio!!!

    Ma come, "tastiere ingiallite"? Ma scherziamo? Non succedeva neppure nei più economici cloni cinesi!!

    L'utente intelligente Apple, se viene tradito da Apple, abbandona Apple.

    Il maccaron-fanboy invece si ritrova prodotti difettosi, assistenza infame, prezzi da capogiro, feature mancanti... e cosa fa? Grida al mondo che non vede l'ora di comprare il prossimo modello che sta per sfornare la Apple.

    Auguri...! :D :D :D

    RispondiElimina
  93. Potrei citare milioni di casi in cui case come Acer, Hp, htc e tanto altro hanno pubblicizzato i loro prodotti come se fossero oro e non lo sono affatto e lo fanno soprattutto sulle durate della batteria dei notebook (ovviamente non parlo di htc) palle su palle soprattutto su questo. Detto ciò fortunato che sono non ho mai avuto un problema con i miei mac e con la garanzia, quando l'ho usata (mi è capitato solo con iphone per una cellula di un pixel che era spenta) sostituito nuovo ne ricondizionato o nulla, nuovo in 2gg lavorativi tutto a spese loro. Apple può anche fare un prodotto difettoso ma criticare la garanzia dopo che fanno un servizio eccezionale (macbook del 2007 con una sola dico una sola crepa minuscola sul case in policarbonato sostituito tutto il case e il pannello tastiera in 5gg lavorativi). In più se ti informi bene Apple ogni volta che si accorge di un difetto palese tira fuori subito un programma di riparazione gratuita e questo e successo anche per i magsafe. Un ibook che c'è allo studio, parlo di un ibook g3!! batteria andata sono andato al rivenditore, mi sembra sia successo 3-4 anni fa, per vedere se si poteva ancora acquistare e il venditore mi dice che c'è ancora un programma di sostituzione attivo e che l'ibook in questione (controllando tramite il seriale) poteva usufruirne.
    Puoi citare anche altri casi se vuoi ti aiuto ad esempio schede logiche che flettevano su ibook e il chip grafico si dissaldava ma anche per questo c'è stato un programma di sostituzione gratuita. Insomma sono un mac-user da quando c'era il powermac 8200 e ne ho viste di cose (e a giudicare da come parli credo anche tu) ma non mi sono mai sentito abbandonato da Apple anzi. Tu trovami una casa di pc che faccia questo, non esiste ovviamente qui la critica non va a Microsoft perché con l'hardware non centra nulla.

    RispondiElimina
  94. @luigi:

    Garanzia? Con me caschi proprio male.

    Io rientro in uno di quei casi in cui la Apple si rifiuta di riconoscere il difetto perché altrimenti spenderebbe miliardi per ripararlo.

    All'epoca la megaditta, come "premio" mi comprò un Powerbook 17" (chiesi io che fosse Apple anziché Dell, chiesi io che fosse il top del top della gamma).

    Ahimé, dato che fu pagato con carta di credito aziendale, la garanzia fu ridotta a 12 mesi: l'utente finale non era un "privato".

    Ahimé, dato che mi serviva anzitutto per lavorare (verso ambienti Unix), in caso di piccoli difetti non potevo portarlo a riparazione: stare "cinque giorni lavorativi" senza notebook (o con una ciofeca aziendale riciclata all'ultimo momento) mi era semplicemente impossibile.


    Bene: il "top del top della gamma" cominciò a cacciare difetti dopo appena 15 giorni.

    1) le casse audio smisero di funzionare; era un evidente problema del jack S-PDIF (che rimaneva "stuckato" col led acceso).

    Inoltre succedeva che se un qualsiasi software avesse tentato di fare un output audio, il computer rallentava clamorosamente per 40-50 secondi (e più!! talvolta occorreva riavviare).

    2) il Bluetooth si inceppava clamorosamente: non ti dico che tragedia dover navigare con un telefonino Bluetooth. A volte per 5-6 ore filava tutto liscio. Poi altre volte si impallava senza pietà e occorreva resettare OS/X.

    Il difetto bluetooth doveva essere hardware, perché passare da Panther 10.3.9 a Tiger 10.4.11 non cambiò assolutamente nulla.

    3) difetto Ethernet: ogni tanto all'improvviso e senza apparente motivo la porta ethernet smetteva di funzionare.

    Era certamente un problema software mai gestito da OSX. Il transmitter della ethernet semplicemente si spegneva. Solo negli ultimi tempi (prima di passare a Linux) scoprii una sequenza di operazioni (a suon di ifconfig up/down e staccamenti/riattaccamenti del cavo ethernet) per far tornare in vita la ethernet.

    4) infine, poco più di un anno dopo (cioè alla scadenza della garanzia), lo schermo ha presentato un difetto che la Apple non ha mai voluto riconoscere... Ma questa è una lunga storia.

    RispondiElimina
  95. Urgentissimo, sinceramente, se uno volesse comprarsi qualcosa di apple e lo volesse sano, a quale epoca storica deve rivolgersi ? Anno, modello...

    RispondiElimina
  96. @urgentissimo
    Ammazza che sfiga!!! Non mi era mai capitato di incontrare uno che avesse avuto tanti problemi e tutti insieme su un computer!!! Scusa se mi do una grattatina... Comunque alla fine non è esploso e questo è già qualcosa... ;)

    RispondiElimina
  97. Gian ti sei perso probabilmente i thread sul Imac 27 , prova su qualsiasi forum Mac fan , ;)

    RispondiElimina
  98. @dovella
    Conosco perfettamente il problema che ha afflitto l'iMac 27". Riconosciuto da Apple e ora risolto. E tutti coloro che sfortunatamente hanno acquistato la serie difettosa hanno avuto immediata soddisfazione dai centri assistenza.
    Non mi dire che la tua personale esperienza con gli iMac 27" è stata devastante e non limitata al noto problema del display ma ad una serie di difetti non risolti dai centri assistenza...

    RispondiElimina
  99. GIAN.

    A memoria futura.
    Io ho comprato solo alcuni Ipod ed ho avuto pessime esperienze, i mac che uso ogni tanto NON SONO MIEI, in casa mia non entrerà un altro prodotto di questa azienda grazie alle esperienze negative accumulate in passato.

    Detto questo ,
    Ho un Monitor 27 di DELL , e nonostante sia un monitor impressionante e perfetto , non lo ricomprerei per una serie di ragioni.

    Per quanto riguarda il Mac 27 , ne abbiamo viste e sentite di tutti i colori , ma quando poi ho letto questo http://bit.ly/cTTMPg ............ alzo le mani

    RispondiElimina
  100. Come ho detto la scelta finale la fa l'utente proprio in base a le sue esperienze negative o positive che siano, Urgentissimo io non è che casco male tu parli per la tua esperienza io parlo per la mia, che ho esposto su. Ma da qui a dire che la tua come la mia esperienza vale per la totalità dei mac ce ne vuole e resta una frase da fan boy. Piuttosto che criticare solo Apple perché ci trovate gusto (ormai l'ho capito) andate a vedere quello che combinano le case produttrici di pc. E se non trovate nulla e perché l'unica cosa probabile che è potuta accadere ad un utente di queste case e che il portatile non gli sia mai più tornato da queste garaziette che fanno pena con tanto di telefonatina di offerta di un altro prodotto della stessa casa a prezzi scontatissimi, bellissimo é.................

    RispondiElimina
  101. @Gian:

    non ti era mai capitato di incontrare uno che avesse avuto tanti guai con Apple?

    Beh, si vede che non frequenti i forum dedicati ad Apple...!!!

    Per la cronaca, ho installato Ubuntu Linux su quella stessa macchina.

    Risultato finale:

    1) con i problemi hardware non c'è niente da fare (il bluetooth non funziona, le casse audio restano mute)

    2) non ci sono mai stati né rallentamenti né blocchi (al contrario di ciò che avveniva con OSX)

    3) i problemi software sono scomparsi del tutto (la Ethernet non ha mai perso un colpo, al contrario di una dozzina di aggiornamenti di OSX)

    4) il Powerbook è terribilmente più veloce in tutte le operazioni (dopotutto è Linux)

    5) mi sembra di avere il doppio della RAM che avevo prima (ho sempre avuto solo un giga di RAM sul Powerbook, ma mentre con OSX potevo tener caricato il browser, Mail, RSS e poche altre cose, sotto Linux non tengo mai meno di una dozzina di cose aperte, non tengo mai meno di diverse dozzine di tab aperti nel Firefox, eccetera)

    6) ho dei tempi di "uptime" davvero biblici (col Mac, spesso e volentieri, occorreva riavviare la macchina: avevo scoperto che i rallentamenti erano dovuti alla "memoria virtuale protetta" di OSX; togliendo il "protetta" il problema si riduceva, ma non spariva mai del tutto... invece, con Linux, il problema semplicemente non c'è).

    RispondiElimina
  102. @Luigi:

    siccome abbiamo scovato tanti difetti Apple (e ci ridiamo sopra, e ne parliamo con abbondante ironia)... tu dici che noi ci avremmo "preso gusto"?

    E' una tua (infondata) opinione.

    Intanto, le cose che pubblichiamo su questo blog sono la verità.

    Tu sei convinto che la verità sarebbe che Apple sarebbe perfetta ed esente da ogni errore e da ogni problema e da ogni scorrettezza. Bravo!!! Tu sì che hai capito tutto!! Tu sì che sei senza pregiudizi! Tu si che sai guardare al di là del tuo naso!

    RispondiElimina
  103. @urgentissimo:

    Noto con piacere che hai utilizzato una distro Linux per risolvere i tuoi problemi. Linux che come sappiamo è UNIX Like esattamente come OSX a differenza di Windows.
    Utilizzare i Forum come metro per stabilire la bontà di un OS è quanto di più sbagliato visto che nei Forum WIN troveremo molti utenti con problemi WIN, in Forum Linux troveremo molti utenti con problemi Linux e su Forum Mac troveremo molti utenti con problemi OSX.
    Ancor peggio è prendere in considerazione la tua esperienza personale che rasenta il tragicomico... Casi così rari che potremmo trovare anche su qualsiasi sistema e che quindi non fa testo!

    E allora ecco una lista di 25 buone ragioni per NON COMPRARE UN MAC:

    - se in fondo vi divertite a passare i Weekend — o le nottate — a formattare, reinstallare e configurare il sistema operativo
    - se non potete fare a meno di deframmentare e pulire il registro di sistema
    - se l’unica cosa che fate con il computer è giocare
    - se attendete con ansia il prossimo service pack per avere qualche bug in meno
    - se pensate che in fondo non c’è differenza tra una fiat punto e una volkswagen golf e non capite perché la seconda costi di più
    - se senza antivirus vi sentite a rischio influenza A
    - se quando comprate qualcosa vi preoccupate solo del suo prezzo, senza considerare i costi di mantenimento: tra interventi tecnici, rotture improvvise, software aggiuntivi e tempo perso a far funzionare ciò che dovrebbe funzionare di suo (avrà un costo anche questo tempo o no?)
    - se per voi essere innovativi significa avere qualche pulsante e lucetta lampeggiante in più e non in meno
    - se un computer può essere anche brutto, l’importante è che funzioni
    - se un amico vi ha detto che Office esiste solo per Windows… e ci avete creduto
    - se pensate che Windows sia diffusissimo perché è migliore di OsX del Mac
    - se siete sicuri che il colpevole è sempre Rundll32.exe
    - se quando comprate un nuovo computer vi divertite a disinstallare tutte le demo di programmi e giochi che vi trovate preinstallate, senza averlo chiesto
    - se preferite le cose complicate a quelle semplici
    - se sentite la necessità di omologarvi alla massa
    - se avete paura delle cose troppo innovative
    - se ogni tanto il computer va riavviato per farlo riprendere
    - se temete che l’icona di Internet Explorer vi possa mancare
    - se la mattina quando accendete il computer volete avere il tempo di fare il caffè prima che si avvii
    - se vi siete affezionati a quella mascherina che vi avvisa che l’applicazione non risponde
    - se ogni volta che cambiate computer vi piace passare ore, se non giorni, a trovare e spostare manualmente tutti i vostri dati
    - se avete un amico che ha un Mac e volete continuare ad avere la scusa che voi non lo avete per fargli fare i montaggi video delle vostre vacanze
    - se ormai avete capito cosa significa rimozione sicura dell’hardware
    - se preferite avere un computer con 1000 programmi inutili, piuttosto che 10 che funzioni davvero
    - se siete disposti a tutto pur di non avere una mela nel computer
    ;)

    RispondiElimina
  104. No, per favore, no!

    Non dite la solita PANZANA che OSX sarebbe uno Unix!!

    Si può dire che è uno Unix-like, ma non si può dire che è Unix.


    I tuoi 25 motivi copia-incollati da un forum Mac di dieci anni fa... andavano bene dieci anni fa, quando il confronto era con Windows Millennium Edition.


    Eccoti alcuni veri motivi per cui non comprerò mai più un Mac:

    1) semplicemente costa troppo

    2) sui difetti più gravi, l'assistenza Apple ha il vizio di negare l'evidenza ed io sono già stato vittima di questa policy

    3) la Apple non produce più per far felici i suoi clienti, ma produce per far felici gli azionisti

    4) la leggendaria qualità Apple è, per l'appunto, solo una leggenda

    5) basta andare in un qualsiasi forum Mac per scoprire una montagna di problemi hardware e software... mentre basta andare su qualsiasi blog Mac per sentir parlare di vendite a milioni, di più potente e più bello e più economico hardware del mondo, di esperienza unica e bla bla bla.

    Dunque o nei forum Mac albeggia un numero spaventoso di disfattisti e troll che guarda caso documenta contemporaneamente sempre gli stessi problemi...

    ...oppure tutta la gazzarra pro-Apple è pura e semplice distorsione della realtà operata dai soliti Maccaron-fanboys.

    RispondiElimina
  105. @urgentissimo

    Quasi quasi ne farei un nuovo thread di questo tuo post XD

    RispondiElimina
  106. Dopo aver assistito alla disfatta di undici milionari che avevo come compito, se non altro per giustificare ai nostri occhi del perchè i loro stipendi sono così alti, quello di fare di un sol boccone squadre di gran lunga meno blasonate della nostra. Tanto è che che se ne tornano alle loro lussuose case lasciandoci con l'amaro in bocca... ecc. ecc.

    Ma torniamo al simpatico e scherzoso thread...

    "Darwin è il cuore del sistema operativo Mac OS X, nonchè la sua base BSD che lo rende UNIX con implementato il kernel XNU."
    Per approfondimenti:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Apple_Darwin

    "Linux (o GNU/Linux) è un sistema operativo libero di tipo Unix (o unix-like)"
    Per approfondimenti:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Linux

    I due sistemi si strizzano l'occhio, vero è che OSX è UNIX (con un diverso kernel) rispetto a LINUX che è UNIX Like.
    Diversamente Windows non ci azzecca niente ne con LINUX ne tantomeno con OSX men che meno ancora con UNIX!

    Chi vede nelle distro Linux una valida alternativa a Windows non può che vedere di buon occhio OSX, praticamente suo fratello maggiore.

    ;)

    RispondiElimina
  107. Intervengo solo per quel commento.

    > - se in fondo vi divertite a passare i Weekend — o le nottate — a formattare, reinstallare e configurare il sistema operativo

    Vista l'ho tenuto quasi 2 anni senza formattare. 7 lo ho da mesi, e formatterò fra qualche mese solo per passaggio alla 64-bit. I weekend sono per XP.

    > - se non potete fare a meno di deframmentare e pulire il registro di sistema

    Del defrag se ne occupa Windows in automatico. Per la pulizia del registro, basta non installare tutti i crapware dalla Rete.

    > - se l’unica cosa che fate con il computer è giocare

    Non gioco.

    > - se attendete con ansia il prossimo service pack per avere qualche bug in meno

    Nessun prodotto è perfetto. Né Windows, né Linux, né OS X. Anche gli utenti Apple attendono con ansia gli aggiornamenti. E poi il rilascio mensile di aggiornamenti significa avere cura del prodotto.

    > - se pensate che in fondo non c’è differenza tra una fiat punto e una volkswagen golf e non capite perché la seconda costi di più

    Certo che la capisco. Ma per Apple non c'è il DSG.

    > - se senza antivirus vi sentite a rischio influenza A

    Su un PC ho tenuto Vista per quasi 2 anni senza antivirus. Lindo fino al giorno in cui ho messo MSE, visto che è buono e gratis.

    > - se quando comprate qualcosa vi preoccupate solo del suo prezzo, senza considerare i costi di mantenimento: tra interventi tecnici, rotture improvvise, software aggiuntivi e tempo perso a far funzionare ciò che dovrebbe funzionare di suo (avrà un costo anche questo tempo o no?)

    Mai avuto PC con rotture. L'unico problema, e qui sono d'accordo, sono il crapware e il tempo perso a farlo funzionare all'inizio.

    > - se per voi essere innovativi significa avere qualche pulsante e lucetta lampeggiante in più e non in meno

    No. Significa non pagare 799 € per un Core 2 Duo. E su questo punto non rido solo ad Apple. Rido a chiunque si ostini a proporli a quei prezzi o oltre.

    > - se un computer può essere anche brutto, l’importante è che funzioni

    Prediligere l'estetica alla funzionalità? No, grazie. Per la cronaca, ho un Vaio, e sono riuscito a ottenere tutte e due. Certo, con un po' di impegno.

    > - se un amico vi ha detto che Office esiste solo per Windows… e ci avete creduto

    Office è nato su Mac.

    > - se pensate che Windows sia diffusissimo perché è migliore di OsX del Mac

    No.

    > - se siete sicuri che il colpevole è sempre Rundll32.exe

    No.

    > - se quando comprate un nuovo computer vi divertite a disinstallare tutte le demo di programmi e giochi che vi trovate preinstallate, senza averlo chiesto

    Purtroppo non mi diverte affatto.

    Fine prima parte.

    RispondiElimina
  108. Seconda parte.

    > - se preferite le cose complicate a quelle semplici

    Sì, come non poter regolare i DPI, la velocità del puntatore... La seconda su Windows la si fa da anni.

    > - se sentite la necessità di omologarvi alla massa

    Se volessi omologarmi alla massa, sceglierei Apple, la massa va lì.

    > - se avete paura delle cose troppo innovative

    Sì, un Core 2 Duo a 799 € è una innovazione. Di marketing.

    > - se ogni tanto il computer va riavviato per farlo riprendere

    Da Vista in poi l'avrò fatto al massimo 1-2 volte.

    > - se temete che l’icona di Internet Explorer vi possa mancare

    Uso Firefox, Chrome e Opera.

    > - se la mattina quando accendete il computer volete avere il tempo di fare il caffè prima che si avvii

    Uso l'ibernazione. I fanboy Apple ignorano che il Mac usa la sospensione, cosa presente anche in Windows da XP in poi.

    > - se vi siete affezionati a quella mascherina che vi avvisa che l’applicazione non risponde

    Mah, mi capita solo con IE e quando uso Alpha o Beta.

    > - se ogni volta che cambiate computer vi piace passare ore, se non giorni, a trovare e spostare manualmente tutti i vostri dati

    Basta un HDD esterno e fine.

    > - se avete un amico che ha un Mac e volete continuare ad avere la scusa che voi non lo avete per fargli fare i montaggi video delle vostre vacanze

    Non ho amici col Mac.

    > - se ormai avete capito cosa significa rimozione sicura dell’hardware

    http://pollycoke.org/2010/05/05/i-dischi-esterni-fanno-male-a-mac-os-x/

    > - se preferite avere un computer con 1000 programmi inutili, piuttosto che 10 che funzioni davvero

    Basta fare una selezione attenta. Comunque sì, un equivalente vero di iLife manca.

    > - se siete disposti a tutto pur di non avere una mela nel computer

    Io sto solo aspettando l'occasione giusta, un Mac che mi soddisfi nel rapporto qualità/prezzo. Al contrario dei fanboy Apple, più del brand vedo ciò che offre quel computer, qualsiasi marchio abbia.

    RispondiElimina
  109. @floo

    Bè... ma senza nemmeno una rase strafottente alla dovella? e le sacre verità di urgentissimo sul mondo Win?

    No, post del genere non si addicono in un blog anti Apple, dove si apre un thread dove Win è meglio di Apple perchè ci si può giocare, dove le certezze di qualcuno cozzano con realtà diverse, dove utenti Win elogiano Linux senza sapere quanto Linux e OSX siano simili a differenza di Win... e poi io così non mi diverto... insomma se trollata deve essere lo deve essere fino alla fine!
    ;)

    RispondiElimina
  110. Io non sono un troll, semplicemente. Non mi piace fare frasi strafottenti, né dire verità sacre.

    Mi limito ad essere critico di Apple, non fanboy di questo o di quest'altro. Sono critico di Apple così come sono critico di Microsoft così come sono critico di Linux.

    RispondiElimina
  111. @Gian:

    per nascondere i difetti Apple vi siete inventati la figura leggendaria dell'Anti-Apple.

    Figurarsi! Prova a cercare su google Anti-iPader, figura leggendaria di un "malvagio" e "cattivissimo" odiatore dell'iPernacchiad.

    Intanto, quanto al gaming, la situazione è tragica (per Apple): se vuoi gaming serio, devi installare Windows.

    Così, se vuoi Autocad (che è lo standard), devi installare Windows.

    RispondiElimina
  112. @urgentissimo

    Incredibile!!! Leggere quello che hai scritto riguardo alla "figura leggendaria dell'Anti-Apple" in un sito che si chiama "NO USER MAC" dove da quel che si legge sei assiduo frequentatore sembri incarnare tu stesso il mitologico personaggio "Anti-Apple".

    Mi torni a bomba sul "gaming", hai perfettamente ragione... Win è perfetto per giocare a differenza di OSX e Linux... (anche se io preferisco la PS3 per giocare).

    Autocad (lo standard) solo per Windows? Non sei al corrente delle ultime novità... Autocad sarà anche per OSX! (...e anche li è finita).

    Riguardo all'iPad sono concorde, neanche io saprei che farmene, ma sai come vanno ste cose... c'è chi non resiste a certe novità e si fionda a comprare qualsiasi cosa ci sia stampata su la meletta.

    Un piccolo sondaggio: Ammettiamo che per puro caso gli OS fossero venduti separatamente dalle macchine e che dopo l'acquisto del computer quindi venisse proposto, a parità di prezzo, l'acquisto dell'OS. Tra i tre OS: WIN7, OSX e Linux quale scegliereste?
    (proporre qui un tale sondaggio fa ridere, ma tanto per quel che vale...)
    ;)

    RispondiElimina
  113. Dipende quale soddisfa maggiormente le mie esigenze. Li proverei prima dell'acquisto, una settimana a testa, e poi deciderei. Attualmente, 7 è quello che mi soddisfa di più, avendo provato in modo continuativo Linux, ma non OS X, di cui ho comunque visto lati positivi e lati negativi.

    RispondiElimina
  114. Autocad su Mac , non mi risulta alcuna Build di pari livello alla controparte WIN.
    Non mi risulta nemmeno nessuna Build che faccia uso della GpGPU come Windows 7 e Nvidia
    E non mi risulta nessun Laptop o Desktop per lavorarci bene con Cuda senza spendere soldi a palate.
    E non mi risultano manco altri software che si abbracciano abbracciano ad autocad.

    Il Gaming? Considerando che la PS3 come la X360 , i generi di rilievo sono FPS, Sorry , senza mouse e tastiera non vai lontano.
    Cosi come la richiesta di setup da parte di troppi titoli su PS3 , per non parlare della lenezza del blu ray.
    OSX in vendita per comuni PC ? Una tua utopia? Ben venga che lo proviamo nei PC seri e poi valutiamo ;)

    RispondiElimina
  115. @Gian:

    se leggi bene, il leggendario Anti-iPader è descritto come un disperato sadomasochista ignorante utente di Windows Millennium Edition...

    Nessuno di questi attributi è valido per me (neanche lontanamente).

    Abbandonai Windows nel 1994 per passare a Linux...

    Dal 2005 "switchai" da Linux a OSX (come stavano facendo tanti altri nel 2004-2005). Ci fu perfino un memorabile articolo che descriveva il fenomeno.

    Purtroppo scoprii subito dopo, con grande sorpresa, che la Apple pur di far salire le proprie azioni era disposta a cambiare rotta di centottanta gradi! (momento topico fu quel 2 giugno 2005 in cui Stìvegiòbbese sputò su tutta l'architettura Apple per passare all'architettura IBM-PC compatibile!).

    Alla delusione hardware si accompagnò la delusione software: il tanto vantato OSX "Unix con grafica e con stile" era in realtà una tremenda ciofeca™ di sistema, con tutti i problemi che fino a quel momento erano stati attribuiti a Windows.

    Così, anziché mettere da parte Linux, per forza di cose ci son dovuto ritornare. Per necessità. Scoprendo che nel frattempo Linux aveva fatto passi da gigante. Scoprendo che Linux faceva ruggire il vecchio PowerPC che la Apple stessa aveva abbandonato.

    Conosco dunque molto bene i due mondi (Linux e Mac) e conosco alquanto bene il mondo Windows (per averlo utilizzato sul luogo di lavoro).

    Per cui posso parlare con discreta autorità su tutti e tre i campi (questo è il motivo per cui certi Maccaron-fanboys mi odiano a morte: le obiezioni che muovo al mondo Apple sono tutte fondate e documentate).

    Altro che le definizioni di comodo "apple hater", "anti ipader" e compagnia cantante.

    RispondiElimina
  116. @dovella

    Autocad per osx! Se non ti risulta informati:
    Vabbè un aiutino...
    - http://ipaple.com/2010/05/22/autocad-torna-finalmente-su-mac-osx/
    -http://www.geekly.it/2010/05/autodesk-prepara-lancio-autocad-pmac-os-x (con tanto di video)
    - http://architosh.com/2010/05/sledgehammer-autocad-for-mac-beta-in-the-wild/ (ma si anche in inglese...)
    -http://architosh.com/2010/05/sledgehammer-autocad-for-mac-beta-in-the-wild/
    -http://cadutonelcad.blogspot.com/2010/05/autocad-2011-per-mac.html
    ecc. ecc.

    Naturalmete questo prodotto ora in versione beta sarà disponibile in versione definitiva, da come si intuisce dal nome (AutoCAD 2011) nel prossimo anno. Quindi ancora un po di pazienza per gli interessati del settore.

    Il Gaming: Adesso Windows è anche meglio della PS3. E che ca**o ma sto Windows ai tuoi occhi è qualcosa di stupefacente e insostituibile. Ce l'hai con tutto il mondo tecnologico... vedi solo Windows. Ma non è che, alla fin fine, è meglio pure di una belle donna?

    @urgentissimo
    Vedi, nel mio iMac per non perdere contatto con il mondo informatico ho aggiunto due partizioni dove ho installato WIN7 e Ubuntu 10.04.
    Le mie impressioni? OSX è insuperabile (snow leopard 10.6.4), WIN7 mi ha molto ben impressionato (dopo Vista non è che ci voleva tanto), Ubuntu ancora non si riesce a farlo andare al 100% (ho problemi con l'audio e dopo tutti i vari tentativi, anche dalla console non ne sono uscito fuori. Tenterò una reinstallazione e vediamo se va meglio). Quello che realmente mi manca su Ubuntu sono quelle applicazioni di un certo spessore che ancora in tutto il mondo OPEN mancano. Naturalmente mi riferisco al settore di mio interesse che è la musica (quella suonata).

    Visto? che ci vuole ad essere meno fondamentalista?
    Certo che chi ha realizzato questo blog "NO MAC USER" soffre di frustrazioni personali incomprensibili. Ma come si fa a nutrire dell'odio nei confronti di un sistema operativo?
    Io, dopo una segnalazioni in un forum, per curiosità mi ci sono affacciato e devo dire che l'inizio del thread è veramente di una pochezza deprimente "esaltare il gaming su win godendo del fatto che osx non ha i giochi nel suo listino e per questo motivo osx non vale nulla".
    Per gioco ho provato a postare un paio di volte e viste le reazioni ci stavo prendendo gusto e ho continuato, consapevole del fatto che nessuno cambierà la sua posizione.

    RispondiElimina
  117. @Gian:

    non basta avere "processi" e "permessi" per essere uno Unix.

    Quanto sia una ciofeca il "BSD Unix" del Mac, lo sa qualunque esperto di Unix (come per esempio il sottoscritto, che ha esperienza più che ventennale con Unix SCO, Ultrix, HP/UX, Solaris, BSD, addirittura Xenix e perfino Linux).


    Autocad sul Mac? Ma non fatemi ridere! Si tratta di una demo di una BETA che (forse) uscirà nel 2011...

    Ne riparliamo quando gli utenti Autocad di lungo corso passeranno ad Apple!


    Nessun Maccaron-fanboy ha mai cambiato la sua posizione.

    Il fatto è questo: noi su questo blog diciamo che 2+2=4, e i Maccaron-fanboys dicono di no.

    Dunque, chi è più ciuoto, chi si ostina a mantenere la sua posizione "2+2=4" oppure chi si ostina a mantenere la sua posizione "2+2 non fa 4"?

    RispondiElimina
  118. Quello che mi stupisce è perchè questa crociata contro i maccaron-fanboys. Cosa spinge una persona a realizzare un blog "contro".
    Capirei se una persona realizza un blog "pro" e all'interno critica altri ma partire con "NO MAC USER" non fa capire bene quale obbiettivo ci si è prefissati. Sembra il tentativo di una setta che ha come scopo quello di far redimere i peccatori Mac-caronici.
    Insomma tutto va bene basta che non sia Apple!!! Addirittura l'accostamento WIN-LINYX due ambientini niente male... dove all'interno dei rispettivi forum sparloano a gogo della concorrenza e si leggono appellativi del tipo WINZOZZIANI, WIN$ ecc. ecc. Unire due mondi opposti pur di denigrare OSX!
    Ma chi vi paga per tutto ciò? Insomma, chi ve lo fa fare? Quali sono i vostri intenti? E non ve ne uscite con frasi del tipo "Pentiti Mac-carone... il mondo sta per finire..."
    ;)

    RispondiElimina