martedì 10 novembre 2009

Sfatiamo un altro mito perché comincio a rompermi i MarToni.

Snow Leopard ed il Defrag.

Una schiera di incapaci continua ad affermare che con Snow Leopard non è necessario il defrag del disco rigido (dimenticandosi che poi i bimbi riparano i permessi almeno una volta al mese)

Da Windows Vista l’utente non ha alcuna esigenza di fare alcun Defrag perché il sistema ogni qual volta è inattivo ricrea file contigui nel hard Disk, e meglio ancora lo fa Windows 7.

Con Snow Leopard le vostre macchine rallenteranno! Potete negarlo all’infinito , ovviamente dopo l upgrade alle versioni successive e con un bel ripara permessi manco ci fate caso, ma i più agguerriti comprano (vergognandosi ) software specifici per la deframmentare.

Esempio!

I-Defrag

Every Mac user has noticed it; over time, your system slows down. This is particularly true in these days of constant security updates, as replacing operating system components not only increases file fragmentation, but also creates a more insidious problem—over time, the operating system itself ends up scattered all over your disk.

This, of course, doesn’t show up as fragmentation—after all, the files themselves are probably contiguous—but nevertheless, it takes your machine longer to start up, it takes programs longer to start, and it takes longer to get your work done.

iDefrag solves these problems and more, by defragmenting and optimizing your Mac’s filesystem.

#FAIL

Il registro di sistema? In OSX Ce eccome , solo chenon funziona bene come quello di Windows e si chiama NetInfo

E se qualcuno vuole far tacere eternamente il disco fisso nel PC, può comprare subito un SSD,

puoi installare un SSD nel tuo Imac? Nel MacPro?




22 commenti:

  1. Il fatto che esista un software che ti sembra il registro di sistema non implica che i due sistemi operativi funzionino in maniera simile.
    Il registro di windows, Vista compreso (seven non lo conosco) si incasina con il tempo, installare e disinstallare applicazioni lo sporca. Tanto che anche voi espertoni consigliate installazioni pulite di win per evitare di avere software inutile che, se il sistema funzionasse a dovere, basterebbe disinstallare. Non dico che il registro non possa essere tenuto pulito ma necessita di lavoro e cura che con i sistemi Unix (e non parlo solo di OsX) non è necessaria.
    Quella su defrag spero sia una battuta. Il fatto che il sistema faccia un defrag in background quando il sistema è scarico sarebbe una soluzione?
    I miei sistemi Linux hanno, dopo tre anni di uso una frammentazione sotto il 2%
    Su Mac anche, sarò fortunato?
    Se poi sul mac ci sono delle società che per vendere producono software per deframmentare e ciucciare soldi...

    RispondiElimina
  2. S incasina col tempo solo se i software installati di basso livello non seguono le API dell unistaller.
    punto.

    Ed OSX sotto questo punto di vista non cambia di una virgola.

    RispondiElimina
  3. Ma di software che non seguono l'api dell'unistallr ne trovi a vagoni. Anche non proprio di "basso" livello.
    Scusa Dovella in che senso OsX risentirebbe di applicazioni disinstallate male?

    RispondiElimina
  4. @Enrico
    Te ne do 2 fresche

    1) Prova a disinstallare photoshop su OSX
    2) Prova a disinstallare il software per BlackBarry su OSX.

    Ciao ;)

    RispondiElimina
  5. Malainformazione.
    Entrambe hanno un apposito UNINSTALL, solo che molti si ostinano a volerle rimuovere a mano, vuoi perché il seriale pezzotto non viene più riconosciuto, vuoi perché sono dei comuni switcher!

    RispondiElimina
  6. Maccanici, tu sei il primo ad aver incontrato difficoltà dandoc onsigli vari nel tuo forum,
    non farmi cercare i post (anche se li avrai cancellati come al solito :D )

    RispondiElimina
  7. AH AH AH…
    Sei pazzo!
    Quando questi emeriti (cugini tuoi) disinstallatori di versione craccate hanno già eliminato degli elementi a mano, è necessario proseguire per questa strada, vanificando l'unistaller fornito da Adobe, per esempio.
    Malainformazione, sempre più malainformazione!

    RispondiElimina
  8. dovella,

    Mac OS X deframmenta da solo i file con una dimensione superiore ai 20 MiB e lo fa quando il disco non viene usato.

    Se poi tu riporti conclusioni basandoti sulla pubblicità di un programma, allora mi sembra ovvio che sei molto disinformato a proposito.

    Voglio dire, se una pubblicità dice che col tempo Mac OS X rallenta (?) per convincerti a comprare il loro miracoloso programma, e tu dici che è così, allora poi non puoi dire che noi "Maccari" crediamo a ogni cosa che Jobs dice, perché tu stesso stai dimostrando che credi a qualsiasi cosa ti venga detto contro Mac OS X, purtroppo senza metterci del tuo per verificare quanto letto.

    D'altro canto, io ho disinstallato Adobe Creative Suite CS3 senza alcun uninstaller. Come? Semplicemente, ho cancellato la cartella delle applicazioni della CS3 e poi, con Spotlight, ho cercato "Adobe" e ho cancellato tutti i file nel risultato.

    Eliminato per sempre e senza alcun problema.

    Ah, il ripara permessi (che è completamente un'altra cosa rispetto al defrag) è una cosa tipica di Unix. C'è chi lo avvia una volta al mese, c'è chi tutti i giorni, ma in realtà serve soltanto quando un file non si apre, quindi praticamente mai. Inoltre, il ripara permessi dura al massimo 2 minuto, la deframmentazione di Windows molto di più.

    Vuoi mettere poi che bastano due riavvii di Windows per frammentare di nuovo i file?

    Ci sono ben altri miti da sfatare, come quello che vede Windows 7 un sistema rivoluzionario.

    RispondiElimina
  9. @Cirollazzo

    Non lo dico io, in continuazione RIPARATE I PERMESSI per ogni cosa , e lo fate tutti!
    Quindi abbi bontà.

    Per quanto riguarda Windows, con XP ti do ragione, usavo software per defrag ogni tanto.
    Ma già da Vista tali software non servono piu ad una fava, il sistema fa tutto da solo quando ti assenti dal PC, e ripeto in Windows 7 viene fatto ancor meglio punto (e puoi sempre metterti un SSD )

    RispondiElimina
  10. @Dovella
    Deframmentare il disco nei momenti di pausa non significa aver risolto il problema ma aver messo una pezza poco invasiva.

    RispondiElimina
  11. Io i permessi non li riparo ;)

    RispondiElimina
  12. @Dovella
    Nemmeno io.
    Ma anche ammettendo che OsX avesse bisogno di un ripara permessi ogni tanto, non è scandaloso dire che, il SO ha questo limite.
    Altrettanto si può dire del file system usato da MS che, escludendo le pezze messe, ha un serio problema di deframmentazione che, se non si sta attenti, diventa importantissimo a disco semi-pieno.

    RispondiElimina
  13. Come tu ripari i permessi (Spesso) e non è scandaloso.
    il mio PC fa defrag quando è inattivo
    punto.
    Nessuno pezza.

    RispondiElimina
  14. Posto che ormai è una discussione tipo ping pong.
    Io i permessi non li ho ancora riparati in due mesi, con un passaggio di versione del sistema operativo due aggiornamenti ed un installa e disinstalla furente.
    Problemi, per ora, nessuno, rallentamenti nemmeno, almeno non percepibili, sinceramente non ho installato software che monitorassero i centesimi di secondo.
    Ripara permessi è una soluzione ad un problema non intrinseco al SO, lo trovi scritto spesso nei forum come soluzione ma il motivo del problema qual'è? Magari un utente ha fatto una cazzata, nessun sistema operativo è immune dal suo utilizzatore.
    La deframmentazione è necessaria perché è intrinseca al file system, indipendentemente dal modo in cui si usa il SO. Esistono molti file system che non frammentano o lo fanno in maniera irrilevante.
    Questo è un difetto, Dovella, la perfezione è ancora lontana, sia per MS che per Apple.
    Che poi, con i pc di adesso, l'utente non sente il problema può essere.

    Ma Dovella, dimmi una cosa, non dico un utente MS scafato, conoscerai un sacco di persone che usano windows e lo usano in maniera barbara. Ma davvero non noti cali di performance, almeno sulle loro macchine, quasi pornografici? Sinceramente, su sistemi Unix questi cali non ci sono.
    Potrai dire che i programmi a disposizione sono un centesimo, che non ci sono i giochi ed il supporto hardware a confronto è ridicolo, ma su questo punto...
    Saluti

    RispondiElimina
  15. Te lo dico a prescindere.
    Io da Windows Vista in poi non ho mai deframmentato ne mi sono accorto quello che la macchina fa per me.
    Di gente che usa gli OS in modo barbaro li trovi sia per OSx che per Win.
    quindi..

    RispondiElimina
  16. Vista l'ho avuto anche io, non sono un espertone e lo usavo solamente per giocare. Nulla di craccato, avast come antivirus ed aggiornamenti fatti con regolarità. Dopo due mesi il tempo di boot era raddoppiato e tutto il sistema risultava più lento in generale. Stesso discorso lo posso fare con tutti gli altri sistemi Microsoft che ho posseduto.
    Con Linux ed oggi con OsX ho fatto di tutto ai sistemi, ma cali di performance non ne ho avuti. Ho avuto problemi di altra natura, ma mai cali di performance, indipendentemente dal numero dei programmi installati, mai.
    Vero, l'uso barbaro del sistema operativo è una caratteristica di tanti, anche mia a dire il vero ma, il modo con cui reagisce un sistema Unix ad un uso barbaro è differente rispetto ai sistemi di casa Redmond.

    RispondiElimina
  17. Vista? In quasi 3 annidi utilizzo il Boot non è variato di un millesimo anzi.
    Piuttosto avresti dovuto verificare
    Start>msconfig>Avvio
    Che tipo di spazzatura si caricava all'avvio del sistema
    I soliti in genere sono:

    Appleupdate.exe (Itunes)
    Itunes
    Quicktime (sempre da itunes)
    Adobe Reader
    Java
    Google Toolbar
    Google update
    Google Desktop
    Quick Start Open Office
    Live Messenger

    Per i videogamer poi capita

    EA DownloadManager o Steam o tanti altri possibili Updater.

    Avast poi è una patacca come tantissimi AV futili.
    Io ho sempre consigliato a tutti Avira Free, io adeso ho installato microsoft Security Essentials.

    RispondiElimina
  18. Si, ci ho guardato, ma quel sistema non caricava nulla di troppo, non ho installato nulla. Avast non è un gran che e posso anche crederti, ma da solo è sufficente per giustificare il deperimento del sistema?
    Itunes non mi piace su Mac (ma lo si deve usare) figuriamoci se lo installo su Win.
    Sei comunque uno dei pochi utenti vista che dice che il sistema non è deperito nel tempo.

    RispondiElimina
  19. @Enrico
    Vista Sp1/Sp2 senza crapware by apple/adobe/google/ecc non da il benchè minimo problema. Tempi di boot migliorati dopo alcuni giorni dall'installazione grazie a SuperFetch e, da 2 anni a questa parte, mai fatta alcuna deframmentazione.. e immagina da smanettone quanti installa e disinstalla ho potuto fare. Il risultato è che Vista è sempre uguale, chiavi di registro orfane e altre balle lasciate da software scadente non pesano un cavolo e non vengono caricate all'avvio... I pulitori di registro servono spesso a far danno e sono il primo esempio di crapware. Poi scusa, ma fatti un giro nei forum di utenti apple, dove troverai un fottio di discussioni basate su avvio/boot lento :( aiuto!!!!! e via discorrendo..
    A proposito slow leopard è già al 2° service pack di 160 mb... non c'è che dire "L'Os migliore al mondo e accuratamente messo a punto" (tristezza).


    Saluti.
    P.S. Windows 7 va una meraviglia.

    RispondiElimina
  20. Io sono sempre stato un sostenitore del fatto che per parlare di qualcosa bisogna prima conoscerla (e per conoscerla non intendo starci lì 10 minuti e basta). Sono stato utente windows e lo sono tutt'ora ma il mio computer principale è un macbook che dall'acquisto (1 anno e 8 mesi fa) non ho mai deframmentato nè formattato, a cui non ho mai installato antivirus, antispyware, programmi di defrag ecc ecc e a cui non ho mai e dico mai riparato i permessi ed veloce come il primo giorno. Il computer con vista invece dopo un mese è di una lentezza da prenderlo e buttarlo quanto mi fa incazzare! Io conosco entrambe le realtà, tu NO

    RispondiElimina