venerdì 26 agosto 2016

TRIDENT!! (per la serie: Apple COLABRODO!!)

I fanbois che hanno un iPhone o un iPad, devono aggiornare il firmware in modo da portarlo alla versione 9.3.5: Apple ha infatti distribuito ieri un aggiornamento d’emergenza che risolve ben tre falle gravissime, che sono già sfruttate da anni da operatori senza scrupoli.

Ripetete con noi:

  • TRE
  • FALLE
  • GRAVISSIME
  • GIÀ
  • SFRUTTATE
  • DA
  • ANNI,
  • ANNI,
  • ED ANNI !
Le falle, denominate Trident dagli esperti, consentono di:
  • prendere il controllo completo di un dispositivo fanboiOS semplicemente mandandogli un SMS che contiene un link
  • se la vittima tocca il link per visitarlo, il dispositivo viene silenziosamente infettato, per cui l’aggressore può intercettare tutte le comunicazioni: messaggi WhatsApp, Viber, Gmail, Facebook, Skype, FaceTime, Calendar, WeChat e altro ancora
  • anche telecamera e microfono possono essere accesi da remoto
  • se un dispositivo è infettato, l’infezione persiste anche se lo si aggiorna.
La fonte indicata dagli esperti non è la solita banda criminale: questo è un attacco di gran lunga troppo sofisticato. Gli indizi tecnici puntano a NSO Group, una società israeliana e statunitense che crea spyware per governi senza farsi alcuno scrupolo etico e si fa pagare anche un milione di dollari per ogni malware.

martedì 12 luglio 2016

Gartner: i PC della Apple li comprano sempre gli stessi fanbois

Secondo trimestre 2016: la Apple vende molti meno PC (praticamente sono i fanbois che upgradano), mentre tutti gli altri grandi nomi aumentano la propria quota di mercato:


mercoledì 8 giugno 2016

Macbook, il computer preferito dai pedofili

Visto che gli articoli di Ars Technica riguardanti la pedofilia hanno come illustrazione sempre un MacBook, se ne deduce che quello è il PC preferito dei pedofili.



lunedì 23 maggio 2016

La Microsoft continua a sorpassare Apple

Ultima notizia: Q1 2016, la Microsoft sorpassa Apple.

E che sorpasso in questo primo quarter (trimestre)!
  • Q1: venduti 107.000 iPad Pro (cioè il tablet per comprare le apps e i contenuti)
  • Q1: venduti 275.000 Surface Pro (cioè il tablet Windows per creare contenuti)
La Apple ha tentato di copiare il Surface Pro, ma perfino gli utonti non ci sono cascati (beh, salvo quei 107.000 che hanno comprato la cagata di Apple).

Vedi anche l'articolo: 12 cose che la Microsoft fa meglio di Apple.

giovedì 5 maggio 2016

Assurdo ma vero: Apple ti cancella i tuoi file MP3 !!!

Una fanboi aveva una collezione di musica MP3 di 122 gigabyte.

Si è iscritta ad Apple Music e... magia, magia! spazzati via 120 giga di audio MP3 !!!

Telefona più volte all'assistenza Apple e si sente dire che ha sbagliato lei (dopotutto è femmina), che avrà cancellato 122 giga senza accorgersene, che avrà rilocato male i file nel cloud (sic!), bla bla bla...

In realtà è successo questo:
  • si è iscritta ad Apple Music
  • il suo iTunes confronta il proprio archivio con quello di Apple Music
  • se una canzone è presente in Apple Music ma non è stata comprata, allora la cancella dal computer
  • se una canzone non è presente in Apple Music, la invia ad Apple Music e poi la cancella dal computer
  • se una canzone somiglia ad una presente in Apple Music, allora la cancella ugualmente (tanto c'è la "nuova versione" su Apple Music, che te ne frega di ascoltarne il rarissimo bootleg o l'introvabile storica demo?)
  • se una canzone era in formato lossless (ad esempio WAV), l'Apple Music comunque la converte in MP3 iPod (perdendo qualità).
Siccome la donzella fanboi era compositrice di musica, si è ritrovata l'hard disk svuotato non solo di tutti i CD che aveva "rippato" ma anche di tutte le proprie musiche originali, ormai sparate sul server Apple Music.

Certo, lei ha ancora a disposizione il tastino a forma di nuvoletta per scaricare una copia di ogni canzone che aveva... Ma deve farlo per tutte le canzoni a una velocità da tartaruga surgelata!!

E non può nemmeno fare causa ad Apple perché la licenza d'uso di iTunes stabilisce che se perdi della musica è colpa tua.



Aggiornamento:

un'altra fanboi dice che non è vero che Apple cancella la tua musica, e che bastava mettere un setting da qualche parte per evitarlo, e che dovrebbe uscire una dialog box che ti chiede conferma, e che... uh... beh... insomma... che il sistema scelto da Apple in effetti genera un pochino pochino pochino di confusione, ma solo un pochino pochino pochino...

domenica 24 aprile 2016

Un Nuovo Linguaggio per scrivere Apps più Lente e più Insicure

L'Objective-C è un bislacco dialetto del linguaggio C che gli somiglia proprio come si somigliano il sardo e il romanesco. Solo che se parli il secondo ti capiscono in tutta Italia.

La Apple ha preteso di far usare l'Objective-C per sviluppare software e apps. A parte Apple, nel resto del mondo quel linguaggio di programmazione non se lo caga proprio nessuno.

Ora all'improvviso la Apple si accorge delle nuove mode nei linguaggi di programmazione: Mozilla inventa il Rust, Google inventa il Go, e la Apple che fa? inventa lo Swift, che naturalmente in tutto il mondo nessuno se lo caga, perché serve solo a sviluppare software e apps per Apple, cioè per l'un per cento dell'hardware.

Il guaio è che gli sviluppatori Apple avevano investito decenni a imparare quella ciofeca di Objective-C e a manutenzionare i software. E ora devono gettar via tutti i propri sorgenti e riscrivere tutto in Swift.

Anzi, no: lo Swift permette di interfacciarsi con codice scritto in Objective-C.

Il risultato lo potete indovinare: stanno usando lo Swift solo come contenitore per l'Objective-C, rinunciando alle feature del primo per potersi interfacciare col secondo.

E così i nuovi sorgenti in Swift sembrano una banale traduzione riga-per-riga del vecchiume Objective-C, per di più sono quasi sempre più insicuri, più lenti e più bizzarri da usare:
When you begin stripping away a lot of Swift's best features you're left with Swift code that seems more like a line-for-line port of Objective-C code and is almost always less type safe. And slower. And more awkward to use.

Quando un framework è solo per Swift, cominciano i mal di pancia.

Benvenuti nel girone dantesco dei programmatori Apple.

lunedì 11 aprile 2016

La Apple ti bidona anche sugli emoji !!

Problema: la Apple reinterpreta a modo suo l'emoji del sorriso:



Risultato: gli equivoci fra Apple e il resto del mondo:


domenica 10 aprile 2016

Tremend Error on Drive C: quando Apple iCloud ti cancella i dati!

Tragedia di un Mac-carone: all'improvviso un malfunzionamento di iNotes gli scancella i dati dall'iCloud (e la cancellazione immediatamente si propaga a tutti gli altri iPhone iPad iMac iPernacchia), e il casino non è recuperabile attraverso la Time Machine

Disperato, si mette alla ricerca dei dati, ed è costretto ad utilizzare alcuni tipici strumenti command-line (mercurial, python) per mettere su un sistema di backup incrementale basato su protocollo IMAP, per aggirare i pasticci di iCloud.

Praticamente, fidandosi dei prodotti iCloud di iApple, aveva trasferito ad Apple la propria "fragilità" e come si vede dall'immagine allegata, iCloud non è iPerfetto, ma ha anche iBugs e iProblemi che t'iTolgono ilSonno.

martedì 29 marzo 2016

Fanboi, hai un iPhone? l' FBI te lo ha già BUCATO !!!

I dati del tuo iPhone sono praticamente già in mano all'FBI.


Praticamente hai pagato fior di soldoni ad Apple per avere un telefonino comodamente spiabile dai servizi segreti americani.

Dettagli maggiori sul blog Attivissimo.

giovedì 24 marzo 2016

L'iPadella 2 nuovamente brickato da Apple!

Ultimissima "novità" (per modo di dire): l'aggiornamento a iOS 9.3 bricka in modo fantozziano e inesorabile quella micidiale ciofeca del costosissimo iPad 2.

Per pura coincidenza è la stessa cosa che succedeva con iOS 9, che succedeva con iOS 8.4, che succedeva con iOS 8.1.1, che succedeva con iOS 7.0.6...

Apple "Black Screen of Death"