sabato 1 dicembre 2018

Interrogativi inquietanti

Prima fanno tanta cagnara sulla privacy e sugli "interrogativi inquietanti" che pone l'intelligenza artificiale...


...Poi quando Apple gli infila nel nuovo modello un chip che sta tutto il tempo a riconoscere il viso di chiunque gli passi davanti (per sapere se farlo accedere), e non sanno nemmeno se possono davvero spegnerlo, cosa fanno? Fanno questo:



E perché quelli che hanno “interrogativi inquietanti” sulla privacy non si fanno domande quando una grossa multinazionale gliela viola in ogni momento? Perché c'è la mela sopra.


Interrogativo inquietante supplementare: i costosissimi iGadget non hanno il banalissimo filtro antipolvere, perciò la polvere danneggia circuiti e ventoline: class action in corso.

giovedì 22 novembre 2018

Più costoso che mai, più fragile che mai

Ricordate quando noi (e non solo noi) dicevamo che l'iPad era diventato una piattaforma completamente nuova, un eccitante computer di nicchia? Beh, chiediamo scusa ai nostri lettori...
La promessa non è stata mantenuta, e la reazione si sta scatenando.
Quest'autunno, anziché fare un gran balzo in avanti verso l'utilizzo professionale come molti speravano, l'iPad si è ritirato nella sua nicchia di grafica da boutique. È più costoso che mai e ancora più focalizzato su quei creativi. E per ricordarci che tali fragili bellezze non sono per impiegati e lavoratori, è anche più fragile che mai... [TheRegister]

Il Microsoft Surface getta polvere in faccia all'Apple iPad Pro nel terzo quadrimestre 2018 [TheRegister]

1700 fortunati bambini inglesi potranno visitare gli Apple Store per l'Anno dell'Ingegneria. Infatti guardare un 'Genius' intento a passare lo straccio sui pavimenti ispirerà un'intera generazione.
Abbiamo contattato la Apple per capire se il guru del design John Ive si sarebbe fatto vivo per spiegare agli studenti cos'è che Apple considera oggi "innonvazione", ma non abbiamo ancora ricevuto una risposta. [TheRegister]

venerdì 2 novembre 2018

Attenti maccari: c'è Elio in giro!!

In un ospedale all'improvviso tutti i dispositivi Apple smettono di funzionare, mentre Android e Windows Phone continuano allegramente senza problemi.

Dopo un po' di indagini si è scoperto che era stato a causa di una perdita di gas elio da uno degli apparati per la risonanza magnetica. A quanto pare le molecole di elio sono sufficientemente piccole da intrufolarsi nei chip MEMS e disturbarne il funzionamento... e iOS invece si fida ciecamente del MEMS e non ne prevedeva malfunzionamenti.

Qualcuno ha provato e ha scoperto che in meno di dieci minuti di esposizione all'elio l'iPetacchione si blocca senza pietà. (Hackaday) (Slashdot) (iFixit)

venerdì 5 ottobre 2018

T2: cioè obsolescenza obbligatoria

Compri un prodotto Apple? Grandissima bidonata: lo può riparare solo Apple.

Infatti il nuovo chip Apple "T2" montato sui nuovi MacBook e iMac, se si accorge che c'è stata qualche variazione "non autorizzata" nell'hardware, blocca il funzionamento al boot. Bricked!

Lo porti da un riparatore cinesino per risparmiare? Bricked!

Questo significa che Apple può stabilire fino a quando può funzionare un prodotto Apple. Per esempio, un anno dopo la scadenza della garanzia, ti dirà che non ci sono più i pezzi di ricambio. Magari i cinesini ce li hanno, ma non puoi fartelo riparare da loro perché altrimenti... Bricked!

Solo la Apple può sbloccare il "T2" con un apposito codice crittografico. In altre parole, hai pagato per comprare quell'hardware ma il proprietario non sei tu: è sempre e solo Apple.

In altri termini, si tratta di obsolescenza obbligatoria e programmabile da Apple. Sul sito BoingBoing si chiedono: ma allora è una TRUFFA!?!  (BoingBoing)

martedì 2 ottobre 2018

Recenti figuracce di Apple (notizie da The Register)


Ragazzino sedicenne cracka & hacka i server di Apple e scarica 90 gigabyte di roba... Alla Apple, anziché assumerlo come consulente per la sicurezza, lo denunciano. (The Register)

Fanboi compra dei film su iTunes (per cui poteva vederli in qualsiasi momento in streaming) ma tragicamente, qualche anno dopo, Apple non ha più la licenza per quei film e quindi quei film che aveva comprato scompaiono dalla sua libreria iTunes.  Se li avesse solo affittati avrebbe potuto scaricarli e tenerli; invece, avendoli comprati in formato digitale, li ha persi. Bella schifezza! (The Register)

Class Action contro la Apple che a suo tempo, per obbligare gli utonti fanbois ad aggiornare iOS e a comprarsi nuovi iGadget, si era inventata un bug in Facetime (The Register)

Gennaio 2010: Steve Jobs: «Spenderò fino al mio ultimo respiro se necessario, spenderò ogni centesimo dei 40 miliardi che Apple ha in banca, pur di distruggere Android. Farò una guerra termonucleare su questo».
Settembre 2018: Android è su quasi il 90% dei telefonini in circolazione. (The Register)

domenica 16 settembre 2018

Era un vicoletto buio e tempestoso...

Non vedo l'ora di leggere i primi articoli sull'iPetacchione da MILLESEICENTOTTANTANOVEURO a cui lo schermo fa colori strani, la batteria s'ingrossa, il segnale cade perché non dovevi toccarlo di lato, il vetro si rompe solo guardandolo...


martedì 7 agosto 2018

"Fiammante" nel senso che va in fiamme


Bidonata galattica: il nuovo fiammante Apple Macbook Pro Core i9 è più lento del vecchio con Core i7 perché... i progettisti Apple hanno sbagliato il calcolo della dissipazione termica (oppure lo sapevano ma hanno fatto finta di niente).

Risultato: dovete letteralmente schiaffare il Macbook nel freezer per poter sfruttare il Core i9: