martedì 27 settembre 2016

SI i MACcari sono scemi , ma fino ad un certo punto

 

Sono diversi giorni che in rete circola la vaccata del pirla che buca un iPhone per creare il jack delle cuffie ,

2016-09-27 22_41_01-«Buca l'iPhone e troverai il jack», lo scherzo che distrugge i telefoni - Corrie

Noi di Macuserbar siamo assolutamente certi che si tratta di un altra pubblicità virale Apple per far conoscere il prodotto ai Maccarons fanboy e non .

Insomma il marketing Apple ne trova sempre una GRATIS per diffondere pubblicità occulta dei suoi prodotti , e i MACcarons puntualmente ci cascano.

sabato 17 settembre 2016

Le scelte "coraggiose": castrare i fanbois e sperare che diventi una moda

Eliminare il jack audio 3.5mm è stato un errore. La Apple suggerisce di usare o il connettore Lightning oppure le cuffie wireless. Ma Lightning è uno strano standard proprietario che difficilmente otterrà una vasta diffusione, e anche se ci riesce non garantisce di mantenere ben ferma una periferica così come ci riusciva invece il jack da 3.5mm, il che lo rende inadatto a situazioni movimentate come il fare sport.

Bluetooth è una "tecnologia 95%", cioè il 95% delle volte va bene, ma nel restante 5% è caratterizzato da misteriose incapacità di connettersi, interruzioni del playback, desincronizzazione audio... abbastanza da renderne l'uso frustrante e fastidioso fino al limite. Aggiungeteci poi la necessità di avere una batteria in più da ricaricare ogni giorno, e diventa davvero difficile evitare di ammettere che la Apple ha sfasciato contemporaneamente due gradini della scala del progresso.

I fanboibs diranno che la Apple storicamente ha fatto delle scelte coraggioe come l'esclusione dei floppy disk, della porta seriale, delle porte PS/2... ma questi sono solo ricordi selettivi, che non tengono conto delle scelte "coraggiose" finite male. Come ad esempio la più recente, nel MacBook 12", a cui sono state tolte MagSafe, USB e Thunderbolt in modo da avere una singola porta USB-C che sarebbe "abbastanza per chiunque". Dopo un anno e mezzo dal rilascio, quel computer è tuttora complicato da usare anche se con poche periferiche (e nessuna di queste Apple).

venerdì 16 settembre 2016

iPetacchione 7... tutto chiarissimo!

Notizia 1: i fanbois sono ...ehm... evaporati! ...Le famose interminabili file davanti agli Apple Store, quest'anno erano lunghe meno di un decimo degli scorsi anni!

Interminabile fila di sfegatati fanbois
vogliosi di comprare le ultime novità Apple
tra cui l'iPhone 7, predecessore del prossimo iPhone 8

Notizia 2: è uscito il nuovissimo iOS 10... per carità, non installatelo!!! ...Connettività problematica, caduta di connessioni, necessità di reboot, problemi di segnale.

Apple: se la conosci, la eviti.

sabato 10 settembre 2016

iPetacchione 7... tutto chiaro?

Infografica che spiega l'ultima "rivoluzione" Apple: "facciamo comprare a tutti un nuovo paio di auricolari!!" -- "sì, ma devono essere quelli costosi, con la batteria autonoma, wireless!"





Nota: i cinesi già da tempo hanno spedito in tutti i loro negozietti europei e americani le strepitose custodie "IPHONE CASE CON JACK 3.5MM".

Nota: con i fanbois il trucco funziona sempre, perché dimenticano in fretta:
  • prodotti Apple che esplodevano
  • hardware Apple che si piegava
  • telefonini Apple che perdevano il segnale non appena li prendevi in mano
  • prodotti Apple che si ingiallivano
  • ecc.

venerdì 9 settembre 2016

Lista nera di Apple coi recensori da non invitare mai

Moscone West
La Apple invita ai suoi mega-eventi (quelli al Moscone sul Caccone o al Graham City Hall) solo i giornalisti che certamente fanno recensioni ultra-positive. Esiste una "lista nera" di siti web e recensori che non avendo scritto solo lodi sperticate, non devono essere assolutamente invitati.

Uno di questi siti web è The Register, a causa della sua ironia (si veda ad esempio l'articolo intitolato: Ci addolora scrivere un articolo su Apple senza poter usare le parole "multata", "colpevole", "andata a fuoco"...).

Oppure quando hanno pubblicato il fotomontaggio del gay Tim Cook vestito da vecchia dama ottocentesca depressa.

Uno degli autori di The Register ha cercato in tutti i modi gentili di partecipare al mega-evento di presentazione dell'iPetacchione 7 senza riuscirci, e ha pubblicato tutta la corrispondenza email di diversi mesi trollando gli addetti PR Apple.

Ma poi, come si fa a non prenderli in giro? Per esempio sul sito Apple c'è scritto in piccolo che il loro nuovissimo telefonino da millecento euro può graffiarsi e perciò bisogna comprare un case. E che i misteriosi sconti e riduzioni del catalogo tablet Apple sono solo la conferma della vittoria finale di Android Nougat.


venerdì 26 agosto 2016

TRIDENT!! (per la serie: Apple COLABRODO!!)

I fanbois che hanno un iPhone o un iPad, devono aggiornare il firmware in modo da portarlo alla versione 9.3.5: Apple ha infatti distribuito ieri un aggiornamento d’emergenza che risolve ben tre falle gravissime, che sono già sfruttate da anni da operatori senza scrupoli.

Ripetete con noi:

  • TRE
  • FALLE
  • GRAVISSIME
  • GIÀ
  • SFRUTTATE
  • DA
  • ANNI,
  • ANNI,
  • ED ANNI !
Le falle, denominate Trident dagli esperti, consentono di:
  • prendere il controllo completo di un dispositivo fanboiOS semplicemente mandandogli un SMS che contiene un link
  • se la vittima tocca il link per visitarlo, il dispositivo viene silenziosamente infettato, per cui l’aggressore può intercettare tutte le comunicazioni: messaggi WhatsApp, Viber, Gmail, Facebook, Skype, FaceTime, Calendar, WeChat e altro ancora
  • anche telecamera e microfono possono essere accesi da remoto
  • se un dispositivo è infettato, l’infezione persiste anche se lo si aggiorna.
La fonte indicata dagli esperti non è la solita banda criminale: questo è un attacco di gran lunga troppo sofisticato. Gli indizi tecnici puntano a NSO Group, una società israeliana e statunitense che crea spyware per governi senza farsi alcuno scrupolo etico e si fa pagare anche un milione di dollari per ogni malware.

martedì 12 luglio 2016

Gartner: i PC della Apple li comprano sempre gli stessi fanbois

Secondo trimestre 2016: la Apple vende molti meno PC (praticamente sono i fanbois che upgradano), mentre tutti gli altri grandi nomi aumentano la propria quota di mercato:


mercoledì 8 giugno 2016

Macbook, il computer preferito dai pedofili

Visto che gli articoli di Ars Technica riguardanti la pedofilia hanno come illustrazione sempre un MacBook, se ne deduce che quello è il PC preferito dei pedofili.



lunedì 23 maggio 2016

La Microsoft continua a sorpassare Apple

Ultima notizia: Q1 2016, la Microsoft sorpassa Apple.

E che sorpasso in questo primo quarter (trimestre)!
  • Q1: venduti 107.000 iPad Pro (cioè il tablet per comprare le apps e i contenuti)
  • Q1: venduti 275.000 Surface Pro (cioè il tablet Windows per creare contenuti)
La Apple ha tentato di copiare il Surface Pro, ma perfino gli utonti non ci sono cascati (beh, salvo quei 107.000 che hanno comprato la cagata di Apple).

Vedi anche l'articolo: 12 cose che la Microsoft fa meglio di Apple.